Scampia: casting per il corto “La Parentesi – Liberi dal Racket”

Sabato 24 novembre 2018 si terranno i provini per il cortometraggio a tema sociale scritto da Francesco Verde e diretto da Riccardo Avitabile

0
165
Scampia

L’Associazione “Progetto per la Vita”, in collaborazione con l’Associazione “Ex D.O.N. (Ex Detenuti Organizzati Napoletani)” promuove i casting per un cortometraggio a tema sociale (Leggi anche: Oliver Tahir rivoluziona la difesa per le donne con il progetto “Safe) intitolato “La Parentesi – Liberi dal Racket”. Il corto è ideato da Francesco Verde e diretto da Riccardo Avitabile. I casting si terranno sabato 24 novembre 2018 dalle ore 10.00 alle ore 13.00 e dalle ore 15.00 alle ore 19.00. Il luogo è l’Officina delle Culture Gelsomina Verde, Via Arcangelo Ghisleri Lotto P5 – Scampia (NA).

Scampia: i sostenitori del progetto

Scampia
Riccardo Avitabile, attore e regista

La regia del corto è a cura di Riccardo Avitabile. Nato nel 1980, è cresciuto nel quartiere di Fuorigrotta ed è da sempre vicino al mondo della recitazione. Nel 2015 viene scelto dal regista Claudio Giovannesi, nel ruolo di contabile dell’Alleanza nella seconda stagione di Gomorra, in onda nel 2016 su SKY ATLANTIC. Questo ruolo lo porta alla notorietà ma non lo allontana dal suo interesse per il sociale.

Francesco Verde, invece, è l’ideatore del corto. Il giovane attore napoletano è noto per aver interpretato Domenico, fedelissimo della spietata Scianel della serie tv “Gomorra”. Inoltre, Francesco è vicepresidente dell’associazione “Progetto per la vita Onlus”, che si occupa di diffondere sorrisi nei reparti di pediatria. L’associazione no profit nasce in memoria di Gelsomina Verde, sorella di Francesco, la giovane ventiduenne vittima della faida del clan di Secondigliano nel novembre del 2004.

Scampia

Per la realizzazione del corto, “Progetto per la vita Onlus” collabora con l’associazione “Ex D.O.N. (Ex Detenuti Organizzati Napoletani)”, che si occupa dell’inserimento socio-lavorativo delle classi più disagiate. Il cortometraggio è frutto quindi di energie che sostengono il riscatto delle zone difficili, un progetto dal notevole valore sociale e di grande impatto emotivo.

Leggi anche l’articolo: YouPol: l’app della Polizia di Stato contro il bullismo e le droghe

Scampia: info utili per partecipare ai casting

ScampiaPer poter prendere parte alle selezioni per il cortometraggio è necessario portare una fotocopia del documento di riconoscimento e del codice fiscale. I minori devono essere accompagnati dai genitori.

Il lavoro non è retribuito in quanto si tratta di un progetto a tema sociale. Pertanto i provini sono indicati maggiormente per gli abitanti di Scampia e per quelli delle zone limitrofe che vogliano dare un loro contributo.

A chi è rivolto:

  • Uomini tra i 18 e i 60 anni;
  • Donne tra i 18 e i 40 anni;
  • Bambini/e tra i 10 e i 17 anni.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here