Come scegliere un’impresa funebre

0
188

Dire addio a una persona cara è sempre un evento traumatico. Che si tratti di un lutto improvviso oppure di una perdita preceduta da una lunga malattia poco importa, poichè non si è mai pronti ad affrontare davvero quel momento e il dolore prende possesso della mente, portando tutto in secondo piano. Ci sono però alcune azioni imprescindibili che bisogna compiere nell’immediato, come comunicare il lutto ad amici e familiari e organizzare il funerale.

Abbiamo cercato di fare un po’ di chiarezza su questo argomento e grazie all’aiuto e alla professionalità di Onoranze Funebri Colombi, abbiamo redatto questo articolo.

In questo articolo potrai trovare alcune informazioni pratiche che potrebbero esserti utili per affrontare il momento in maniera pratica.

Cosa fare in caso di lutto

Il senso di confusione e di smarrimento generato dalla perdita di una persona cara non consente di ragionare con lucidità e questo rende ancora più complicata l’organizzazione dell’estremo saluto. Per evitare di tralasciare qualcosa, è sempre utile stilare una lista delle cose da fare prima del funerale in modo da depennare le varie voci una volta eseguite. La lista però si differenzia se il decesso avviene in ospedale, o in una struttura simile, oppure a casa.

Nel primo caso i familiari più stretti verranno contattati dalla struttura che comunicherà loro il triste evento. Una volta arrivati in sede, saranno sicuramente presenti delle società di pompe funebri che offrono il loro servizio in quella zona e che saranno a disposizione della famiglia per organizzare la funzione.

Può succedere però che la morte avvenga a casa e in questo caso è la famiglia a doversi occupare di alcune comunicazioni importanti. Nell’ordine si dovrà:

  • chiamare immediatamente il medico di base, che verrà ad accertare il decesso;
  • attendere l’arrivo del medico legale (tra le 15 e le 24 ore) che annoterà l’ora del decesso;
  • contattare un’impresa di pompe funebre che verrà a casa per accordarsi sulla cerimonia.

Specialmente nel secondo caso, se ci si trova ad affrontare le conseguenze di una lunga malattia e si ha la possibilità di decidere anticipatamente alcuni dettagli, potrebbe essere davvero utile muoversi con un po’ di anticipo.

A chi affidarsi per organizzare il funerale

Nella scelta dell’impresa funebre alla quale commissionare la preparazione del rito funerario, il primo fattore da tenere in considerazione è la vicinanza tra la sede (o la filiale dell’azienda) e il luogo del decesso. Questo per due motivazioni, una temporale e una economica. Infatti più è corta la distanza chilometrica da percorrere e più velocemente gli operatori possono agire tempestivamente sulla salma per preservarla al meglio sino alla funzione.

Allo stesso modo, il costo della parcella per l’agenzia aumenta all’aumentare della distanza. Oltre gli aspetti pratici, vanno poi valutate anche le sfumature umane. La comprensione, la vicinanza e la sensibilità nell’approcciarsi e nel comunicare ed illustrare alla famiglia del defunto tutte le opzioni disponibili è sicuramente da apprezzare, così come il tentativo di alleggerire il momento e rendere l’atmosfera meno pesante.

Solitamente le agenzie mostrano cataloghi con pacchetti disponibili divisi per fascia di prezzo, che includono tutto l’essenziale per il funerale. Tra le questioni da scegliere ci sono la tipologia di legno della bara, gli addobbi floreali, la lapide, i dettagli della cerimonia. Naturalmente il tutto è personalizzabile seguendo le indicazioni della famiglia. In media il costo di un funerale standard parte dai 1.500€ a salire. Cremazione e sepoltura hanno costi diversi, così come variano le tasse da versare a seconda del comune in cui si risiede. Hai necessità di contattare un’agenzia di pompe funebri? La professionalità di …. saprà guidarti in un momento così delicato.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

19 + sette =