L’ex comandante della Concordia Schettino potrebbe uscire dal carcere a metà della sua pena

0
1173
schettino prigione
Fonte: Facebook

Schettino prigione da scontare per 16 anni dopo la tragedia dell’Isola del Giglio potrebbe in questi giorni essere rilasciato per svolgere attività che diano un contributo alle istituzioni. Si tratta di misure alternative a cui Schettino ha diritto dopo aver già scontato metà della sua pena. 

Ti suggeriamo come approfondimento – Italia trema 3 volte in poche ore: terremoto nella Marche, in Liguria ed Emilia-Romagna

Schettino prigione: scontata metà della pena 

napoli madre uccisa, schettino prigioneNel febbraio del 2015 Schettino fu ufficialmente condannato a 16 anni di carcere per omicidio colposo, naufragio colposo e abbandono di nave. Da allora Schettino in carcere ha già scontato metà della sua pena. La legge gli darebbe accesso a misure alternative. Tra questi il beneficio di svolgere mansione per “dare il proprio contributo alle istituzioni”. In particolare sembrerebbe che Schettino dovrà digitalizzare carte burocratiche di alcuni vecchi processi. Lavoro che dovrà svolgere in una scrivania dell’Istituto centrale per i beni sonori e audiovisivi. 

Ti suggeriamo come approfondimento – Padre brucia figlio: non aveva fatto i compiti, cosparso di benzina muore tra le fiamme

Schettino prigione: quando potrà iniziare il suo nuovo lavoro 

schettino prigione, PAROLE ITALIANE internetL’ex comandante della Concordia avrebbe già dovuto iniziare la sua nuova mansione al di fuori del carcere. Tuttavia proclami di carattere burocratico hanno posticipato la data ufficiale. Secondo le informazioni trapelate Schettino dovrà gli atti processuali del caso di Ustica. Opererà in un ambiente videosorvegliato nella casa circondariale sotto la costante supervisione di archivisti-formatori. 

Ti suggeriamo come approfondimento – Manca anidride carbonica, stop temporaneo per la birra Menabrea

Schettino in prigione segue due corsi universitari 

alena wicker nasa, schettino prigione Le notizie su come Schettino stia passando i suoi anni di reclusione non mancano. Già ha gennaio trapelò la notizia di come l’ex comandante della Concordia stia sfruttando il suo periodo di reclusione specializzandosi negli studi universitari di legge e giornalismo. Gli agenti e gli addetti nella struttura penitenziaria che si sono approcciati con lui lo hanno definito un “detenuto modello”