Incredibile scoperta del francese Desset: decifrata scrittura di 4000 anni fa

0
250
scrittura 4000 anni decifrata
Immagine dell'elamita lineare, fonte: Finestre sull'Arte

Elamita lineare, scrittura 4000 anni decifrata – non è finzione, bensì tutta realtà. È stato l’archeologo francese e professore universitario François Desset ad aver letto il messaggio nascosto in uno dei sistemi di scrittura più complicati mai esistiti. Lo ha annunciato alla rivista Sciences et Avenir.

Ti consigliamo come approfondimento – Egitto, scoperta incredibile: ritrovati 100 sarcofagi di 2500 anni fa

Scrittura 4000 anni decifrata: la difficoltà della lingua

scrittura 4000 anni decifrata
Elamita lineare, da wikipedia.org

Si tratta di quaranta iscrizioni in lingua elamita, risalenti tra il 3300 e il 1900 a.C. e ritrovate nella città di Susa, che finora hanno rappresentato un vero e proprio mistero per gli studiosi. Insieme ai caratteri cuneiformi della Mesopotamia e ai geroglifici egiziani, l’elamita lineare è considerata un codice di estremamente difficile comprensione. A differenza delle altre due, il linguaggio del Regno dell’Elam è considerato un caso isolato: infatti, non sembra essere l’antenata di nessuna delle lingue indoeuropee. Sono iscrizioni che appaiono principalmente su oggetti creati con la lavorazione dell’argilla. È la più antica scrittura fonetica conosciuta, cioè ogni simbolo corrisponde a una lettera o a una sillaba. È un caso simile, dunque, al nostro italiano.

Ti consigliamo come approfondimento – Non solo Covid: tutte le scoperte scientifiche del 2020

Scrittura 4000 anni decifrata: il costante lavoro di Desset

scrittura 4000 anni decifrata
François Desset, dal suo profilo Facebook

Ad aver decifrato il criptico elamita lineare è François Desset, archeologo francese e visiting professor all’Università di Padova (Dipartimento di Beni Culturali, Archeologia e Storia dell’Arte, della Musica e del Cinema). Lo ha annunciato il 27 novembre 2020 alla rivista Sciences et Avenir. “Non mi sono svegliato una mattina dicendo di aver decifrato l’elamita lineare”, sono le sue parole. “Questo lavoro è durato più di dieci anni e non sono mai stato sicuro di poter raggiungere il traguardo. In questo modo, la Francia detiene il primato per la comprensione degli antichi sistemi di scrittura.

Ciò permetterebbe di riscrivere la storia del Vicino Oriente Antico, tardo III millennio a.C.. Da sempre la Mesopotamia è stata considerata la terra in cui la scrittura ha avuto origine, ma la decifrazione dell’elamita è abbastanza potente da stravolgere tutti i libri di storia.

Ti consigliamo come approfondimento – Stonehenge: svelato il mistero dei megaliti

Scrittura 4000 anni decifrata: la chiave è nei vasi d’argento

scrittura 4000 anni decifrata
François Desset, da Sciences et Avenir

La scrittura 4000 anni decifrata da Desset è rivoluzionaria per la Storia, ma tutto è dovuto ai gunagi. Che cosa sono? I gunagi sono dei vasi d’argento ritrovati nelle sepolture della regione Kam-Firouz e attualmente conservati nella collezione Mahboubian di Londra. Su questi recipienti sono stati redatti otto testi in elamita, formati da simboli ripetitivi e standard. Desset ha capito che queste incisioni uguali si riferiscono a due sovrani, Shilhaha ed Ebarti II, e alla divinità Napirisha. Il messaggio in questione è il seguente: “Io sono (nome), re di (nome del regno), figlio di (padre)”. Partendo dalla decifrazione dei nomi, lo studioso francese è stato in grado di dare un significato ad altri testi che, seppur di poco conto, hanno spalancato le porte a traduzioni molto più ampie. “Si è aperta un’autostrada”, ha affermato con entusiasmo a Il Bo Live, la rivista dell’Università di Padova.

Nonostante il lavoro sia ancora all’inizio, i primi risultati concreti delle fatiche di Desset verranno resi pubblici nel 2021 nella rivista tedesca Zeitschrift für assyriologie und vorderasiatische archaeologie.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

quattro × quattro =