Scuola, Ministero decide: in Dad con un solo positivo. È rabbia tra i genitori

0
112
scuola dad
Dalla pagina Facebook del Miur

Nella scuola dad torna a minacciare lo svolgimento delle lezioni. L’aumento dei contagi nelle scuola ha portato il Ministero a varare una nuova circolare. Anche con un solo positivo l’intera classe verrà messa in quarantena e continuerà le lezioni da remoto. Scoppia la rabbia sulle chat dei genitori. 

Ti suggeriamo come approfondimento – Dad Campania, presidi contro De Luca: “No ai deliri di un quaquaraquà”

Scuola dad: la circolare del Ministero 

dad, scuola dadÈ di ieri sera la condivisione della circolare ufficiale da parte del Ministero della Salute e del Miur che regolano le nuove regole nelle scuole. Nelle ultime settimane l’incidenza di contagio nella classi è aumentata in maniera preoccupante. Il programma di sorveglianza attraverso dei testing settimanali non è più efficace. Lo ha detto il direttore della Prevenzione del Ministero della Saluta, Gianni Rezza. D’accordo si dice anche il ministro dell’Istruzione, Patrizio Bianchi. “Quella che è stata presa è una misura assolutamente prudenziale. Ci viene segnalato un aumento dei contagi di tutta la popolazione. Vogliamo tenere in assoluta sicurezza la scuola e quindi abbiamo preso una cautela”. Il Governo decide quindi per un isolamento dell’intera classe anche con un solo contagiato. Non ci sarà più il continuo in presenza delle lezioni con un solo caso trovato. La dad riprenderà con il primo positivo. Anche se dovesse essere l’unico. 

Ti suggeriamo come approfondimento – Campania, scuole in Dad a dicembre: arriva la proposta dalla Regione

Scuola dad, l’ira dei genitori 

scuola dad, scuola sì dadLa notizia è stata subito contestato dalla maggioranza dei genitori, che sulle chat delle classi hanno iniziato le proteste. In particolare i genitori denunciano il problema di controllare a casa i figli mentre loro sono a lavoro. “Ora ridateci lo smart working. Chi sta a casa coi nostri figli?”. In molti considerano la scuola come la prima istituzione pubblica a pagare le incompetenze della sanità. I primi comitati no dad stanno già organizzando le prime manifestazioni per opporsi alla circolare da poco emessa. 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

sei − 5 =