Scuola, un’Italia divisa in due: al Nord il doppio dei rientri rispetto al Sud

0
229
scuola

L’emergenza Covid ha segnato tutta l’Italia e il mondo intero. A risentirne non sono solo il settore economico, sociale e sanitario ma anche quello dell’istruzione. La scuola, in questo ultimo anno fatto di mascherine, distanziamento e didattica a distanza, ha dovuto affrontare un radicale cambiamento che, secondo un’analisi di Save The Children, ha avuto ripercussioni diverse tra Nord a Sud Italia. In effetti, si è creato significativo divario: al Nord gli studenti hanno frequentato le lezioni in presenza per il doppio dei giorni rispetto al Sud. 

Ti consigliamo come approfondimento – Draghi firma il DPCM fino al 6 aprile: chiuse scuole, ristoranti a discrezione

Scuola: il report di Save The Children

scuola campania de lucaDa un anno a questa parte Save the Children – la più grande organizzazione internazionale indipendente che dal 1919 si impegna per migliorare la vita dei bambini – puntualmente monitora, con fotografie e raccolta di dati, il mondo dei minori in Italia e all’estero all’epoca del Covid.

L’analisi – condotta su otto città italiane – mostra quanto il divario fra Nord e Sud sia evidente anche per la scuola. Ecco i dati emersi prendendo in considerazione il periodo da settembre 2020 a fine febbraio 2021:

  • A Bari i bambini delle scuole dell’infanzia hanno frequentato in presenza per 48 giorni rispetto ai 107 previsti. I coetanei di Milano, invece, hanno seguito le lezioni in aula per tutti i 112 giorni da calendario;
  • A Napoli gli studenti della scuola media sono stati a scuola per 42 giorni, a fronte dei 97 previsti. I ragazzi delle scuole medie di Roma hanno invece frequentato per tutti i 108 giorni previsti;
  • A Reggio Calabria, gli studenti delle superiori sono stati in aula per 35,5 giorni, a differenza dei 97 in programma. I coetanei di Firenze hanno invece potuto seguire in presenza per 75,1 giorni a fronte dei 106 previsti.
Ti consigliamo come approfondimento – Covid, insegnante deceduta dopo il vaccino: indagini in corso

Possibili conseguenze di un’istruzione a singhiozzo

primo giorno di scuolaQuali potrebbero essere gli effetti di un’istruzione a distanza sui più piccoli? Lo scenario è drammatico: si stima una perdita di apprendimento di circa 0,6 anni di scuola. Inoltre, è previsto un aumento del 25% del numero di bambini della scuola secondaria inferiore con un livello al di sotto del minimo delle competenze da raggiungere.

L’influenza della famiglia di appartenenza avrà un ruolo fondamentale nella perdita, o viceversa nel recupero, delle competenze scolastiche. I figli di famiglie più povere e meno istruite vivranno una situazione di maggior disagio rispetto a famiglie con redditi più alti e un maggiore livello d’istruzione. Ciò dimostra quanto la pandemia sia grave e ingiusta soprattutto con chi si trova già in stato di difficoltà.

Ti consigliamo come approfondimento – Vaccino Johnson & Johnson, prossimo l’ok dell’Ema: ecco perché cambierà tutto

L’Italia divisa in due

coronavirus tricolore scuolaLa direttrice dei Programmi Italia-Europa di Save the Children, Raffaela Milano, si è espressa sulle criticità emerse dalle analisi.

“Sappiamo bene quanto le diseguaglianze territoriali abbiano condizionato in Italia, già prima della pandemia, la povertà educativa dei bambini, delle bambine e dei ragazzi. Ciò a causa di gravi divari nell’offerta di servizi per la prima infanzia, tempo pieno, mense, servizi educativi extrascolastici. Ora anche il numero di giorni in cui le scuole, dall’infanzia alle superiori, hanno garantito l’apertura nel corso della seconda ondata Covid mostra una fotografia dell’Italia fortemente diseguale. Rivela come proprio alcune tra le regioni particolarmente colpite dalla dispersione scolastica già prima della pandemia siano quelle in cui si è assicurato il minor tempo scuola in presenza per i bambini e i ragazzi. Il rischio è dunque quello di un ulteriore ampliamento delle diseguaglianze educative”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

quattro × tre =