Segregata in casa dal fratello: 67enne chiedeva aiuto ma nessuno si fermava

0
999
segregata casa, Avellino ragazza incatenata, omicidio palermo

Segregata casa – la donna di 67 anni è rimasta chiusa in quattro mura per 22 anni dal fratello e dalla cognata. Negli anni ha provato ad attirare l’attenzione dei passanti, ma invano. 

Ti suggeriamo come approfondimento – Campobasso, donna segregata in casa per 22 anni dal fratello: rinchiusa in una stanza senza luce e riscaldamento

Segregata casa: le richieste d’aiuto ignorate 

segregata casa, 19enne violenta vicina, avellino abuso minorenneLa scoperta alcuni giorni fa nella provincia di Campobasso. In via Casalciprano si è svelato un orrore durato ben 22 anni. Una donna di 67 anni è rimasta segregata in casa costretta alla prigionia dal fratello e dalla cognata. La donna era stata segregata nella camera dei loro genitori che aveva una piccola finestra che affacciava sulla strada. Da quella piccola finestra la donna negli anni ha provato a chiedere aiuto sbattendo in pugni contro il vetro. Nessuno sembra però mai essersi fermato tirando diritto e preferendo non approfondire la vicenda. Solo una segnalazione anonima ai carabinieri ha permesso di liberare la donna da un incubo che era iniziato nel 1995. Quando la donna rimasta vedova a 40 anni aveva accettato l’invito del fratello a vivere con lei. 

Ti suggeriamo come approfondimento – Dopo NoVax e NoPass nascono i NoPos: coloro che vogliono pagare solo in contanti

Segregata casa: le orribili condizioni sanitarie sopportato per anni 

Donna morta sola, segregata casa In pochi anni la donna ha visto la propria libertà sempre più limitata fino ad arrivare ad un vero e proprio sequestro. Niente cure mediche, niente uscite eccetto per una sporadica visita al parrucchiere sempre accompagnata dalla cognata. Inoltre la donna racconta che veniva lavata una volta al mese. Il maggiore dei carabinieri racconta che la svolta è avvenuta con una telefonata. “Solo vincendo il muro dell’omertà si potrà costruire una società migliore che garantisca a tutti gli stessi diritti e ponga fine alle sopraffazioni”. 

Ti suggeriamo come approfondimento – Dramma in Questura: una poliziotta si suicida mentre è in servizio

Segregata casa: la difesa dei coniugi della donna 

segregata casa, Omicidio Willy Monteiro sentenza, mimmo lucano riace, Cosimo Di Lauro morto,Marito e moglie rispettivamente fratello e cognata della 67enne sono stati intervistati al tg1 e hanno negato tutte le accuse. La coppia è stata denunciata e sottoposta ad una misura cautelare in attesa dell’avvio delle indagini. L’ipotesi al momento è che la donna sia stata segregata in casa per poter usufruire della pensione di 400 euro che percepiva dopo la morte del marito. 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

tre × uno =