Accoltellata e sepolta viva dal proprio marito: donna 42enne si salva grazie allo smartwatch

0
850
Sepolta viva smartwatch

Una donna, sepolta viva dal marito, è riuscita a salvarsi chiamando la polizia grazie al proprio smartwatch. La tecnologia del dispositivo ha permesso di allertare le Forze dell’Ordine, le quali si sono presentate poco dopo sul posto. È accaduto nello Stato di Washington, negli Stati uniti d’America. La 42enne, Young Sook Ann, è stata aggredita dal marito Chae Kyong, con il quale era in fase di divorzio.

Ti consigliamo come approfondimento – Shock al Policlinico, studentessa 20enne stuprata da infermiere durante il turno di notte

Sepolta viva smartwatch le salva la vita: ecco la storia di Young Sook Ann

Sepolta viva smartwatchSepolta viva smartwatch – La vicenda ha avuto luogo nello Stato di Washington, negli USA, lo scorso 16 ottobre. Tuttavia, solo da poco è stata resa nota nelle pagine di cronaca internazionale. Young Sook Ann, 42 anni, è riuscita a scampare alla morte grazie all’ausilio del proprio smartwatch.

Da tempo, la donna era in fase di divorzio dal proprio coniuge, Chae Kyong. E proprio in merito al divorzio, è scattata un’ultima e furente lite prima del tragico epilogo. Durante il violento litigio, Chae Kyong ha aggredito la propria moglie di sorpresa, mentre quest’ultima si stava cambiando in camera. L’ha prima colpita con calci e pugni, poi l’ha gettata a terra e le ha legato braccia e gambe con il nastro adesivo. Inseguito, l’ha accoltellata al petto.

In seguito, l’uomo ha abbandonato per qualche minuto la stanza e, proprio in quel momento, la donna è riuscita a fare una prima chiamata d’emergenza con il proprio smartwatch. L’operatore he ha ricevuto la segnalazione ha capito che la donna non poteva parlare, così ne ha localizzato il ripetitore telefonico. In tal modo, ha potuto inviare una pattuglia delle Forze dell’Ordine sul posto.

Ti consigliamo come approfondimento – Bambina picchiata e seppellita viva per punizione: arrestato il padre

Sepolta viva smartwatch miracoloso: Young Sook Ann rintracciata ben due volte

Sepolta viva smartwatchSepolta viva smartwatch – Una volta raggiunta l’abitazione, grazie alla segnalazione, gli agenti non hanno trovato la donna. Solo Chae Kyong era presente in casa in quel momento. Le Forze dell’Ordine hanno testato che gli atteggiamenti dell’uomo fossero davvero sospettosi ai loro occhi. A supporto della propria teoria, sono arrivate le segnalazioni di alcuni vicini di casa. Gli stessi, infatti, hanno confermato di aver sentito delle urla strazianti poco prima della scomparsa della donna. Così, i poliziotti hanno costretto Chae Kyong a rivelare dove si trovasse la donna che aveva inviato la segnalazione.

L’uomo ha ceduto ed ha indicato agli agenti il punto in cui aveva sotterrato la moglie 42enne. Si tratta di un bosco poco lontano dalla propria villetta familiare. La fossa in cui era stata sotterrata Young Sook Ann è stata subito ritrovata. La vittima è stata aiutata ad uscire e poi è stata trasportata in ospedale per ricevere tutte le cure necessarie.

Lo smartwatch che le ha salvato la vita, ormai frantumato, è stato recuperato dai poliziotti presenti sul posto.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

9 − quattro =