Sesso anale, i consigli degli esperti su come prepararsi: niente frutta e alcolici

0
92
sesso anale

Sesso anale, tanto praticato quanto demonizzato. In questi giorni estivi i bollenti spiriti infiammano le voglie di tanti ragazzi e tante ragazze. Ma ancora sono tanti i dubbi su come praticarlo. E soprattutto come prepararsi a livello alimentare. Come stare bene nel farlo? Soprattutto, come mangiare per essere pronti?

Ti consigliamo come approfondimento – Soldi e sesso, ecco come alcuni medici lombardi si facevano corrompere

Sesso Anale: l’igiene

Igor Semmelweis oms, sesso analeUno dei fattori principali, come qualsiasi ragazza e ragazzo che pratichi l’anale, è l’igiene intima. La pulizia aiuta moltissimo. Non solo clisteri o lassativi, però.

Il punto principale sta nelle classiche “lavande”. Non è sufficiente il classico bidet con il detergente intimo ad hoc. Anzi, quello soltanto non igienizza affatto. I ristagni interni sono molto pericolosi, anche perché possono causare l’insorgenza di malattie.

Le lavande anali esistono, e sono ottime per la pulizia personale della parte interna. Ci si può organizzare anche a casa per farne una. Con sola acqua, con acqua e detergente, con acqua tiepida e bicarbonato: sono tantissime le possibili soluzioni.

Questo però aiuta fino a un certo punto. Infatti, posizioni inattese, movimenti strani o tempismo sbagliato e il momento di piacere diventa abbastanza disgustoso.

Ti consigliamo come approfondimento – Ecco le 5 serie TV più hot del momento

Sesso anale: l’alimentazione

Cibo, sesso analeAnche ciò che si mangia può causare problemi o essere una soluzione. In molte coppie che praticano regolarmente il sesso anale, infatti, chi svolge il ruolo di ricevente segue regimi alimentari veri e propri.

“Se devo fare del sesso anale le bevande light sono bandite, come caffè e prodotti a base di lattosio”, ci racconta una pasticcera di 21 anni. “Quando il mio ragazzo è partito per un po’ ho pensato “Finalmente posso mangiare di nuovo piselli”” racconta invece un giovane londinese alla piattaforma Vice.

Le testimonianze sono molte, alcune raccolte anche all’estero, di persone che non mangiano legumi perché le fibre fermentando creano problemi. Non solo per l’anale ma in generale. Per l’anale c’è proprio chi elimina di tutto, anche carne, formaggi, dolci di pasticceria.

Ti consigliamo come approfondimento – Italia regina della buona alimentazione: l’intervista a Renato Bernardi

Sesso anale: come aiutarsi?

insetti covid federmap spreco alimentare gustavolo crocchette pollo, aumneto prezzi materie prime, sesso analeIl consiglio finale però arriva da dietologi e nutrizionisti. Il principio per un buon e sicuro sesso anale sta in un intestino internamente rilassato e in una buona pulizia. Per la pulizia ci sono i vari metodi, anche alimentari, per l’intestino rilassato servono principalmente cibi.

Mangiare pane bianco e altri cibi che possono assorbire succhi intestinali giocano a vostro favore. Così come quegli alimenti asciutti e astringenti. Molto consigliati anche i cereali disidratati.

Attenzione invece a frutta, verdura e latticini: possono comportare sensazioni di gonfiore e quindi disagio (oltre ad altri effetti indesiderati…).

E soprattutto: occhio a peperoncino e alcool! Avete mangiato un piatto di arrabbiata o bevuto un cocktail? Anche se vi siete puliti benissimo, evitate un rapporto. L’irritazione dell’intestino non rende il sesso piacevole. E soprattutto, espone a rischi.

Insomma, bastano piccoli accorgimenti e potete farlo ovunque. Pure a mare, ma occhio: lo iodio non irrita, ma il sale si!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

due + 3 =