Sesso a tre in funicolare a Capri: il video shock diventa virale

0
623
sesso capri video

Sesso Capri video: le immagini delle telecamere nella funicolare mostrano un rapporto tra due uomini e una donna nel mezzo pubblico sull’isola partenopea. 

Ti suggeriamo come approfondimento – TikTok nuova challenge mortale, salto dalla barca in moto: già 4 morti

Sesso Capri video: la denuncia sul profilo di Francesco Emilio Borrelli

bambina parolacce video, Assalto ospedale mare Napoli, napoli zona rossa, sesso capri video
Ph presa dalla pagina ufficiale di Francesco Emilio Borrelli

“Ciao Francesco, nella funicolare di Capri due uomini e una donna sono stati colti in atteggiamenti osceni davanti a tutti. Ci sarebbe anche un video delle telecamere a circuito chiuso. Non è questo il turismo che vogliamo”. È la denuncia che un utente invia al deputato Francesco Emilio Borrelli. Nella denuncia alcuni fotogrammi del video a circuito chiuso mostrano i volti dei tre colpevoli. Borrelli denuncia prontamente il video e auspica per un’identificazione tempestiva dei tre turisti. 

Ti suggeriamo come approfondimento – Napoli, bagnino accoltellato da due 15enni per un lettino a Marechiaro: è in fin di vita

Sesso Capri video finisce sul web

google down, sesso capri video Nonostante il commento di denuncia mostri solo alcuni fotogrammi dell’atto intimidatorio, alcune fonti dichiarano che il video stia già girando sul web. Non ci sono al momento informazioni sui tre turisti. Pare che i 3 adulti possano essere di origini straniere. Si tratterebbe del secondo episodio che vede come colpevole de turisti stranieri. Poche settimane fa infatti la vandalizzazione di un muro del Colosseo da parte di un americano. 

Ti suggeriamo come approfondimento – Tragedia in strada, bimba di 8 anni muore cadendo dalla moto: non aveva il casco

Sesso Capri video: i commenti sul web 

coronavirus, sesso capri video Il post del deputato Francesco Emilio Borrelli è stato ampiamente commentato. Mentre alcuni prendono la notizia in maniera ironica, altri usano l’accaduto per criticare la mala gestione dell’afflusso di turisti. “A chi commenta con battute dalla dubbia ilarità, ricordo che, se la vicenda fosse confermata, ci troveremmo davanti ad un caso di atti osceni in luogo pubblico, sanzionato dall’articolo 527 del Codice Penale “.