A lavoro fino a giovedì per lo stesso salario, Luxottica prima società italiana a sperimentare i nuovi contratti

0
405
riforma contratto scuola

Settimana lavorativa corta, fino a giovedì per lo stesso salario. Sono i contratti per i dipendenti di Luxottica, società italiana colosso degli occhiali. 

Ti suggeriamo come approfondimento – McDonald’s assaltato in tutta Italia per il menu a 3 euro: file chilometriche e risse

Settimana lavorativa corta: i nuovi contratti 

Concorso Pubblica Amministrazione, settimana lavorativa corta Quattro giorni alla settimana a lavoro e il weekend lungo iniziando da venerdì. È la proposta contrattuale che la società Luxottica sta offrendo ai suoi dipendenti. Si tratta di una forma lavorativa ancora in fase sperimentale e non ufficiale. Tuttavia la nuova proposta, sotto stretto monitoraggio se porterà risultati benefici potrebbe essere ampliata all’intera società. La proposta nasce come risultato tra i dirigenti e il sindacato dei dipendenti che si sono accordati per questa nuova struttura lavorativa. 

Ti suggeriamo come approfondimento – Mercatini di Natale ed eventi a Napoli ecco le date e dove trovarli

Settimana lavorativa corta: l’inizio della fase sperimentale 

lavori in crescita 2023 lavoro ministero concorso, settimana lavorativa corta Secondo quanto trapelato sembrerebbe che la settimana corta verrà inglobata durante i mesi del prossimo anno nell’orario lavorativo abituale. Si tratterebbe di 20 settimane corte, ovvero cinque mesi dilatati in un anno. Tutte le altre settimane dell’anno resteranno con gli orari ordinari. Alla fine delle 20 settimane, verranno analizzati i risultati lavorativi nelle diverse settimane. 

Ti suggeriamo come approfondimento – Concorso Comune Napoli 2024: arriva il bando per 222 posti. Ecco come partecipare

Settimana lavorativa corta: i commenti sul web 

Mercato del lavoro Italia Lavori più richiesti ministero, settimana lavorativa corta La notizie della prima azienda italiana a sperimentare la settimana corta è stata ampiamente commentata sul web. In molti apprezzano l’iniziativa, sostenendo la veridicità di studi già pubblicati che affermano come un giorno in più di riposo incrementi le prestazioni lavorative dei dipendenti.