Simula incidente sul lavoro per uccidere collega: uomo arrestato a Torino

0
240
camorra arrestati omicidio scelzo

Simula incidente per uccidere collega. Succede a Torino. La vittima è un operaio edile di 30 anni originario di Napoli. L’uomo sarebbe stato spinto giù da una scala in un cantiere dove lavorava. Arrestato un uomo con l’accusa di omicidio.

Ti consigliamo come approfondimento- Emergenza crimine a Milano, minorenni accusati di tentato omicidio: fermati con i vestiti sporchi di sangue

Simula incidente per uccidere collega napoletano sul posto di lavoro

aifos, Simula incidente per uccidere collegaSimula incidente per uccidere collega. I Carabinieri della compagnia di Torino hanno arrestato un 30enne sospettato di aver inscenato un incidente sul lavoro per uccidere un collega. La vittima, un operaio 30enne originario di Napoli, è deceduto lo scorso 15 dicembre. L’operaio era caduto in un cantiere di ristrutturazione nella periferia nord del capoluogo piemontese è deceduto dopo una notte d’agonia in ospedale. Tutto lasciava pensare a un incidente ma le testimonianze raccolte dai Carabinieri hanno alimentato i dubbi. Tutti i sospetti sono quindi caduti su un collega del giovane napoletano. Secondo gli inquirenti la vittima sarebbe stata spinta giù dalla rampa di scale e non sarebbe caduto accidentalmente. Il presunto colpevole è sospettato di omicidio preterintenzionale.

Ti consigliamo come approfondimento- Omicidio Tramontano: Alessandro Impagnatiello potrebbe evitare l’ergastolo

Le dinamiche dell’incidente

Fonte il Mattino.it, Simula incidente per uccidere collegaSecondo le ricostruzioni l’operaio edile napoletano quel giorno non si sarebbe presentato a lavoro a causa di un malore. Nel pomeriggio però si sarebbe recato sul luogo per salutare due amici. Durante questa visita sarebbe precipitato nel vuoto subendo lesioni profonde e sbattendo violentemente la testa. Il napoletano è stato subito portato in ospedale dai colleghi ma è morto qualche ora dopo il ricovero. I carabinieri hanno quindi raccolto le testimonianze che però hanno palesato delle incongruenze.

Ti consigliamo come approfondimento- Omicidio Annalisa D’Auria, l’audio del marito prima della tragedia: “Vi ho scoperti, domani faccio un casino”

Le indagini che hanno portato all’arresto di un collega della vittima

Napoli camorra arresti, napoli tabaccaio arrestato, samuele video mamma, Napoli revenge porn, assalto cgil arrestato franzoni,; Agguato Ponticelli, Simula incidente per uccidere collegaRaccolte le testimonianze si è arrivati a individuare un 30enne torinese come responsabile dell’incidente. L’ipotesi della colpevolezza si basa sul fatto che tra i due uomini sarebbe scoppiata una lite per motivi banali. Al termine della discussione l’uomo originario di Torino avrebbe spinto l’operaio napoletano giù dalle scale causandone il ferimento e la conseguente dipartita.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

cinque × cinque =