Lo smartphone fa ingrassare? Nuovo rischio della nostra dipendenza

0
73
smartphone

Usare lo smartphone, o il tablet per oltre 5 ore al giorno può portare a problemi con il proprio peso. In particolare chi è affetto da questa dipendenza avrebbe il 43% di chance in più di ingrassare, con una pessima influenza sul proprio corpo.

Ti consigliamo come approfondimento – Cellulare e sigaretta alla guida: cosa dice il codice della strada

Smartphone: l’uso prolungato e i nuovi studi

cellulare smartphoneSecondo lo studio presentato alla conferenza dell’American College of Cardiology e condotto da Mirary Mantilla-Morrón, della Health Sciences Faculty presso la Simón Bolívar University di Barranquilla, in Colombia, usare il cellulare per oltre 5 ore al giorno è un rischio per la nostra salute.

Lo studio ha interessato in particolar modo i giovani che sembrerebbero essere i più dipendenti dallo smartphone. Sono stati infatti coinvolti 1060 studenti con un’età media compresa tra i 19 e i 20 anni. “L’uso prolungato del telefonino facilita sedentarietà e riduce l’attività fisica. Queste condizioni possono essere associate a un rischio di morte prematura, diabete, malattie cardiovascolari, tumori, problemi osteoarticolari etc“. L’uso intenso del cellulare può portare dunque a svariati comportamenti che comprometterebbero la salute della persona.

Dallo studio è emerso che il rischio di obesità risulterebbe maggiore del 43%. In pratica, lo smartphone farebbe più male del cibo spazzatura.

Inoltre stare a contatto con il cellulare implicherebbe l’esposizione diretta alle onde elettromagnetiche con tutto ciò che ne consegue. Sui possibili rischi delle onde sul nostro corpo, infatti, enti come l’OMS (Organizzazione Mondiale della Sanità) invitano a fare un continuo monitoraggio del fenomeno.

Ti consigliamo come approfondimento – Google e Facebook sanno se guardi i porno, anche se in incognito

L’essere umano: tra cellulare e performance

smartphoneOltre ai danni fisici che può subire l’uomo con l’uso prolungato del suo cellulare, questo ha effetto anche sulle performance fisiche, sull’attenzione e la memoria.

I nostri occhi sono puntati per la maggior parte del tempo sul nostro smartphone o sul tablet. Per lavoro, per svago, per chattare, la nostra vita è ormai costantemente legata allo smartphone.

L’utilizzo del cellulare implica però alcuni danni alla memoria. Il proprio cellulare è una memoria tascabile: ciò è un danno su quella personale, che invece inizia una rapida perdita di informazioni. Si diventa incapaci di ricordare episodi della propria vita, luoghi o persone.

L’attenzione va posta anche in ambito cognitivo: l’attenzione tende sempre più a calare, rivolgendosi solo ed esclusivamente a quello che è il proprio cellulare.

Ti consigliamo come approfondimento – 5G: la tecnologia del futuro tra rischi e opportunità 

Come disintossicarsi dallo smartphone

smartphone Disintossicarsi dal proprio cellulare è molto difficile, specie se lo si ha per ore tra le mani. Eppure, passare un po’ di tempo lontani dagli smartphone può essere utile. Ecco alcuni consigli:

  • Non accendere il proprio cellulare per determinate ore;
  • Evitare di usarlo quando si è in compagnia degli amici;
  • Concentrarsi sul cellulare sono in alcune ore del giorno, magari quelle ritenute più importanti;
  • Cercare di eliminare alcune app, in particolar modo social.

Infine, guardati intorno! La vita reale è sicuramente meglio di quella che si vede sullo schermo del proprio cellulare.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here