Panico in stazione: spari tra la folla di studenti. È caccia al colpevole

0
151
spari stazione

Spari stazione di Lecco. È successo questa mattina tra i binari della stazione. Alcuni spari hanno provocato il panico tra i presenti, sopratutto studenti. Il colpevole è scappato subito dopo il fatto e le Forze dell’Ordine sono ora sulle sue tracce. I colpi sembrerebbero essere stati sparati in aria e non ci sarebbero feriti. 

Ti suggeriamo come approfondimento – Concorso ordinario scuola: le ultime novità dal Decreto Sostegni bis

Spari stazione: paura tra i passeggeri 

ferrovie, spari stazioneAttimi di panico questa mattina nella stazione di Lecco. Il fatto sarebbe accaduto intorno alle 8. Orario di punta per lavoratori, ma sopratutto studenti pendolari che maggiormente affollavano la zona. Diversi colpi hanno generato in poco tempo il panico. I presenti si sono rifugiati nei tunnel della stazione oppure nei bar e negozi appena aperti. Non sembrano esserci stati feriti, ma solo molto spavento. I colpi infatti sarebbero stati sparati in aria e non avrebbero colpito nessuno. Due bozzoli sono stati trovati vicino ai binari di un treno. Dalle prime analisi sembrerebbero esplosi da un’arma a salve. Tesi che avvalora per ora l’ipotesi che non si sia trattato di un colpo mirato ad uccidere, ma di un espediente per generare caos. 

Ti suggeriamo come approfondimento – Napoli, concorso OSS: 162 posti negli Ospedali dei Colli. Bando in Gazzetta

Spari stazione: la ricerca del colpevole

spari stazione Le Forze dell’Ordine sono ora sulle tracce del colpevole che si sarebbe dato alla fuga. Ancora contrastanti le testimonianze dei presenti, che non sembrano offrire dati utili per l’identificazione del colpevole. Sembrerebbe trattasi di un ragazzo, che si sarebbe confuso tra la folla di studenti presenti. Gli agenti della Squadra Mobile starebbero ora visionando le diverse telecamere di sorveglianze presenti sul posto. La zona è stata chiusa al pubblico e cinturata, bloccando momentaneamente anche le vie ferroviarie. Il ragazzo colpevole del fatto è ricercato con l’accusa di procurato allarme. 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

2 × quattro =