Divieto di spostamento tra Regioni: possibile stop fino al 5 marzo

0
163
spostamento regioni, passeggero volo positivo, cts lockdown, decreto draghi, coppia italiani india

Spostamento Regioni ancora vietato. L’ultimo decreto dovrebbe scadere il 15 febbraio. Tuttavia è molto probabile una nuova proroga fino al 5 marzo. A chiederlo sono gli stessi presidenti di Regione. La proroga di divieto riguarderebbe inoltre anche le regioni in zona gialla.

Ti consigliamo come approfondimento – Nuovo Coronavirus, pericolo per gli scienziati: infetterà le cellule umane

Spostamento Regioni: la proroga firmata da Giuseppe Conte 

spostamento regioni Il divieto di spostamento tra Regioni scadrebbe il 15 febbraio. Tuttavia una proroga fino al 5 marzo, data in cui scadrà l’ultimo Dpcm, è sempre più probabile. Ad ufficializzare il divieto sarà un decreto legge emanato dal governo uscente, ovvero dall’ex-premier Giuseppe Conte. Si tratta di un proroga che però Conte firmerebbe sotto la supervisione del presidente incaricato Mario Draghi. La proposta del prolungamento sarebbe infatti una decisione condivisa con il Quirinale. A preoccupare è ancora la curva dei contagi, che non è ancora in fase decrescente e che con una possibile apertura tra Regioni potrebbe solo risalire. L’idea di proroga nasce da un sollecito dei due ex-ministri Francesco Boccia e Roberto Speranza, che premono ancora per una linea d’azione rigorosa. La proroga di divieto riguarderebbe anche le regioni in zona gialla. Gli spostamenti sarebbero possibili solo per ragioni di lavoro, salute o grave urgenza. 

Ti consigliamo come approfondimento – L’origine del Covid sarebbe animale: i risultati delle ricerche dell’OMS

Spostamento Regioni: la richiesta dei presidenti 

treni bloccati passeggeri mezzi auto stazione mobilità, spostamento regioni La richiesta di una proroga nasce dagli stessi presidenti delle regioni. Ad esempio il presidente della Regione Emilia-Romagna, Stefano Bonaccini aveva fatto sapere di aver già contattato Francesco Boccia e lo stesso Mario Draghi, per spingere ad una proroga del divieto. Il nuovo governo avrà tempo fino al 5 marzo per decidere quali restrizioni adottare. Non soltanto in merito agli spostamenti tra regioni, ma anche e soprattutto riguardo la riapertura di bar, ristornati e palestre. Non è ancora chiaro se il nuovo premier seguirà le regole di colorazione delle regioni o se adotterà misure più innovative.  

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

cinque − quattro =