Dalla Fiat nasce una stella: FCA e PSA danno vita a Stellantis

0
586
Stellantis

Si chiamerà Stellantis il marchio che rappresenterà la fusione tra i noti gruppi automobilistici FCA, che gestisce Fiat e Chrysler, e PSA, che controlla Peugeot, Citroën e Opel. Letteralmente dal latino, il termine “Stellantis” (dal verbo “stello”) sta a significare “essere illuminato di stelle”. L’annuncio era già stato reso pubblico lo scorso dicembre, ma la fusione dovrebbe effettivamente concludersi entro la fine del 2020. Si realizzerà il quarto gruppo automobilistico più grande al mondo, dopo Volkswagen, Toyota e il trio RenaultNissanMitsubishi.

Ti consigliamo come approfondimento – Auto, come fare la manutenzione perfetta

Stellantis, futuro leader mondiale

StellantisStellantis sarà “Uno dei nuovi leader nella prossima era della mobilità. Preserverà sia il valore eccezionale dell’insieme sia i valori delle singole parti costituenti”, hanno dichiarato in forma scritta il presidente di FCA, John Elkann, e l’amministratore delegato Michael Manley, ai dipendenti di tutto il gruppo.

Ti consigliamo come approfondimento – Covid-19, quando la pandemia conviene: i big mondiali dai guadagni “virali”

Nella stessa lettera, viene spiegato il significato del nome “Stellantis”: la radice latina fa riferimento alla storia dei due grandi gruppi automobilistici; il quadro astronomico invece sta a rappresentare lo spirito di ottimismo, energia e rinnovamento dell’unione che trasfomerà il settore automotive. Il marchio, non ancora attivo ufficialmente, si pone già grandi obiettivi per il futuro. L’aspettativa è quella di unificare: “La dimensione di un gruppo veramente globale. Il tutto con una straordinaria ampiezza e profondità di talenti, know-how e risorse in grado di fornire le soluzioni di mobilità sostenibile dei prossimi decenni”.

Ti consigliamo come approfondimento – Netflix, arriva il “soddisfatti o rimborsati”: ecco come funzionerà

Commissione Europea: arriva l’indagine di mercato

unione europea stellantisLo scorso giugno la Commissione Europea ha iniziato un’indagine sulla fusione del nuovo gruppo nascente. La questione sarebbe la seguente: il nuovo marchio potrebbe schiacciare la concorrenza sul mercato dei veicoli commerciali leggeri (i furgoni). La potenza di Stellantis potrebbe essere così forte da primeggiare in ben 14 stati membri dell’Unione Europea. Difatti, anche senza considerare la fusione, FCA e PSA sono già ora i leader indiscussi del settore. La loro fusione non lascerebbe spazio a diretti concorrenti.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

17 + 15 =