Ora legale è STOP? L’Europa non vuole più spostare le lancette

L'Europa dice basta al cambio dell'ora. In un sondaggio della Commissione UE i cittadini europei si sono espressi a favore dell'abolizione dell'ora legale.

0
312
ora legale

L’Europa dice basta all’ora legale. A comunicarlo è il presidente della Commissione dell’Unione Europea, Jean Claude Juncker, tramite il tweet di una portavoce.

Ai sensi della Direttiva 2000/84/CE del Parlamento europeo e del Consiglio del 19 gennaio 2001, tutti i Paesi dell’Unione spostano le lancette a marzo e ottobre.
Ora, invece, ciascuno Stato membro potrà scegliere di tenere tutto l’anno l’ora legale o quella solare.
Nei mesi scorsi la Commissione dell’UE ha predisposto un sondaggio sulla questione. 4,6 milioni di cittadini europei si sono espressi, più dell’80% a favore dell’abolizione dell’ora legale. Così la Commissione si dice pronta ad assecondare la volontà dei suoi cittadini.

Ora legale perché abolirla?

Sul tema il Parlamento europeo si era già espresso negativamente, lo scorso febbraio. Ha rimandato la proposta alla Commissione, chiedendo ulteriori valutazioni circa gli effetti sull’organismo del passaggio dall’ora solare a quella legale. La proposta, infatti, prendeva spunto da studi secondo i quali il nostro orologio biologico risente significativamente del cambio d’ora.
Date le opinioni contrastanti della comunità scientifica, il presidente Juncker assicura che la scelta di abolire l’ ora legale deriva dalla sola volontà dei cittadini europei.

ora legaleEliminare l’ora legale significa avere giornate più brevi. A chiederlo, principalmente, sono i Paesi del nord Europa. Per i Paesi del sud (come l’Italia) spostare le lancette di un’ora in avanti non comporta alterazioni significative. Nei Paesi nordeuropei, invece, le giornate estive sono molto lunghe, con tramonti anche oltre le 22. Si comprende quanto importante sia, allora, permettere al sole di tramontare ad un orario accettabile, come le 21.

Storia dell’ora legale

La direttiva europea che regola il passaggio dall’ora solare all’ora legale risale al 2000. In molti Paesi, però, questa pratica ha origini più antiche. In Italia, ad esempio, l’ora legale fu introdotta nel 1916, durante la prima guerra mondiale. Fu eliminata e successivamente reintrodotta nel 1966, in occasione di una crisi energetica. Lo scopo, infatti, era risparmiare sui consumi godendo di una maggiore esposizione alla luce solare.

Oggi, l’Europa si ferma a riflettere sugli effettivi vantaggi e svantaggi del cambio d’ora. La proposta definitiva della Commissione verrà presentata tra qualche settimana; dovrà poi essere approvata dal Parlamento Europeo e dal Consiglio. Il laborioso processo potrebbe perciò richiedere qualche anno per portare a compimento l’effettiva abolizione dell’ora legale.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here