Strage Erba: Rosa e Olindo attesi in aula per la revisione della Sentenza

0
279
Strage Erba

Strage Erba. Rosa Bazzi e Olindo Romano attesi in aula per la revisione della sentenza. La coppia venne condannata in via definitiva all’ergastolo nel 2006 dopo gli omicidi di Raffaella Castagna, del piccolo Youssef, di Paola Galli e di Valeria Cherubini. Dopo 18 anni spuntano nuovi testimoni e nuove prove che potrebbero annullare la condanna.

Ti consigliamo come approfondimento- Strage Mestre, i primi risultati dell’autopsia sull’autista: non ha avuto un malore

Strage Erba: Cosa successe l’ 11 dicembre del 2006?

12enne sfregiata, Strage ErbaStrage Erba. Tutto accade l’11 dicembre del 2006 in via Armando Diaz ad Erba in provincia di Como. Le vittime sono state Youssef Marzouk di soli 2 anni, sua madre Raffaella Castagna, la nonna del bimbo Paola Galli e Valeria Cherubini. La sera dell’11 dicembre 2006 divampa un incendio nella palazzina in via Diaz. Dei vicini notando il fumo decidono di entrare a soccorrerne gli abitanti. Dinanzi agli occhi si trovano un uomo ferito gravemente alla gola. L’uomo era Mario Frigerio, unico sopravvissuto all’aggressione. L’appartamento in fiamme era alle sue spalle. Entrando in casa avvenne la scoperta degli altri corpi. Secondo le indagini l’aggressione avvenne con l’ausilio di una spranga e di alcuni coltelli.

Ti consigliamo come approfondimento- Strage sottomarino Titan, parla la zia del 19enne morto: “Suleman era terrorizzato, era lì per il padre”

Le indagini e l’arresto di Rosa e Olindo

Strage ErbaL’8 gennaio del 2007 vennero fermati, arrestati e interrogati Rosa Bazzi e suo marito Olindo Romano. Dopo due giorni i coniugi confessarono descrivendo le dinamiche degli omicidi. Sin dai primi momenti la difesa sostenne l’ipotesi che i coniugi avessero confessato perché indotti dalle Forze dell’Ordine. L’accusa invece considerava valida la loro confessione per due motivi. Rosa e Olindo avrebbero raccontato dei dettagli che solo chi aveva commesso il delitto poteva conoscere. Inoltre c’era la testimonianza dell’unico sopravvissuto. Mario Frigerio infatti, finito in ospedale in gravi condizioni testimoniò di aver visto sulla scena del crimine Olindo Romano. Nelle sue dichiarazioni però non citò mai Rosa Bazzi.

Ti consigliamo come approfondimento- Ex primario fa una strage: uccide i due figli, la moglie e poi si spara

La condanna definitiva all’ergastolo per Rosa e Olindo

Strage ErbaStrage Erba. Nonostante le varie ombre che si allungavano sul caso dovute alle presunte pressioni da parte dei Carabinieri su Olindo e Rosa ma anche su Mario Frigerio affinché questi indicasse Olindo come colpevole della strage. Nonostante Olindo avesse provato a ritrattare la sua confessione dichiarandosi innocente come lo sarebbe stata anche sua moglie Rosa, nel 2010 la Corte d’Assise di Milano confermò in via definitiva la condanna all’ergastolo per i due coniugi con la misura supplementare dell’isolamento diurno.

Ti consigliamo come approfondimento- Strage in un campeggio: padre, madre e bimba di 6 anni brutalmente uccisi. Si salva il piccolo di 9 anni

Rosa e Olindo di nuovo in aula dopo 18 anni per la revisione della sentenza

Roma stalker distrugge auto ex, Omicidio Willy Monteiro sentenza, mimmo lucano riace, Cosimo Di Lauro morto, Strage ErbaDopo 18 anni dai tragici eventi Olindo Romano e Rosa Bazzi torneranno in aula il primo marzo per la revisione della sentenza. Per i due si prospetta la possibilità che la condanna venga annullata. Al centro delle nuove prove portate dagli avvocati ci sarebbe la questione riguardante Mario Frigerio, che intanto è deceduto. Secondo la difesa la dichiarazione del Signor Frigerio potrebbe essere figlia di un falso ricordo indotto dalla persona che ha gestito il suo interrogatorio. Inoltre sarà presa in esame anche la macchia di sangue ritrovata sul battitacco della macchina di Olindo. La difesa ritiene che la macchia non sia da considerare come una prova. Si discuterà anche sulle confessini, poi ritirate dai coniugi ritenute dagli avvocati non genuine, se non addirittura indotte.

Ti consigliamo come approfondimento- Strage scuola di Uvalde: pubblicato il video shock. Polizia immobile per 77 minuti

La difesa chiede che vengano ascoltati dei nuovi testimoni

consiglio di stato, processo ciro grillo, Strage ErbaLa difesa dei coniugi Romano inoltre chiamerà alla sbarra anche dei nuovi testimoni. Si tratterebbe di un nordafricano che fa risalire i motivi della strage ad alcuni contrasti tra un gruppo di spacciatori e Azouz Marzouk. Ci sarebbe anche un ex carabiniere il quale ritiene che tra le intercettazioni sul caso ne mancherebbero alcune importanti. Se queste nuove prove venissero accettate e se i nuovi testimoni dovessero essere giudicati attendibili dalla corte la condanna all’ergastolo per Olindo e Rosa potrebbe venire annullata. Qualora ciò non dovesse accadere, chiaramente, l’ergastolo dovrebbe essere confermato anche da questo nuovo processo.