Preside vieta gita a studenti indisciplinati: “Manca educazione di base”. È polemica

0
276
studenti indisciplinati

A studenti indisciplinati viene vietata la gita scolastica di fine anni. A deciderlo è la preside che critica i genitori di non aver educato i propri figli. Scoppia la polemica in una scuola di Lecce. La questione diventa subito virale sui social. 

Ti suggeriamo come approfondimento – Giovane cristiana lapidata e bruciata viva per una presunta frase blasfema

Studenti indisciplinati senza gita, la decisione della preside 

studenti indisciplinati, insegnante variante covidSiamo in una piccola scuola media nella provincia di Lecce. L’istituto è sotto ai riflettori negli ultimi giorni per una decisione della dirigente scolastica. La preside ha deciso di vietare la gita di fine anno a 8 studenti considerati indisciplinati. Il resto della classe andrà in visita nella marina di San Cataldo per provare diversi sport acquatici. 8 ragazzi sono stati considerati troppo indisciplinati per poter partire. La decisione della preside ha scatenato non poca polemica tra i genitori. La dirigente scolastica ha però fermamente difeso la sua decisione. 

“Nessun genitore può pretendere che la scuola ponga rimedio, in cinque ore al giorno, a quanto non viene insegnato a casa. Ci sono comportamenti al limite della delinquenza minorile”. La preside ha sottolineato che la scuola ha il diritto di scegliere chi portare in gita. Riguardo ai ragazzi esclusi ha poi aggiunto che agli 8 studenti “manca l’educazione di base” per poterli affidare agli insegnanti in una gita lunga. 

Ti suggeriamo come approfondimento – Aveva sanzionato chi scioperava, Elisabetta Franchi condannata dal tribunale: condotta antisindacale

Studenti indisciplinati, la polemica dei genitori 

studenti indisciplinati, Campania emergenza caldoDopo la decisione degli insegnati, appoggiati dalla preside, i genitori degli 8 studenti hanno fatto scoppiare la polemica. La questione si è ingigantita arrivando anche sui social. I genitori hanno definito la decisione come diseducativa. “Può soltanto arrecare ulteriori danni nel percorso scolastico ed educativo”. Secondo le dichiarazioni della preside, gli insegnanti nel corso dell’anno hanno cercato di ridimensionare i ragazzi. Diverse note sul registro e molti incontri con i genitori non hanno però risolto il comportamento dei ragazzi. Da qui la decisione degli insegnanti di non permettere agli 8 ragazzi la gita scolastica. Nonostante le polemica dei genitori, la dirigente scolastica ha difeso la decisione dei propri collaboratori. Il pullman partirà senza gli 8 ragazzi. 

Ti suggeriamo come approfondimento – Castellammare incidente: ragazzo di 30 anni muore sotto gli occhi della fidanzata

Studenti indisciplinati, la difesa della preside

studenti indisciplinati, bambini inps educazione civicaLa preside del piccolo istituto è rimasta ferma nella sua decisione. “Le gite scolastiche non sono obbligatorie e nessuno può costringere un docente ad accompagnare le classi fuori perché sono prestazioni volontarie, non retribuite, affrontando le quali i docenti si assumono ogni responsabilità di quanto accade, anche sotto il profilo penale”. La preside continua a sottolineare come il problema sia di tipo educativo, un tipo di educazione che non può essere insegnata a scuola. 

“Alunni completamente allo sbando, per i quali abbiamo più volte richiamato i genitori. Non possono pretendere che sia la scuola a supplire a una educazione che si impara, principalmente, fra le mura di casa. E ora nessuno può mettere sotto accusa i docenti del mio istituto. Per avere rifiutato di accompagnare al mare alunni che adottano comportamenti al limite della delinquenza minorile. Mettendo a repentaglio la sicurezza di tutti”. 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

due × 1 =