Tampone sospeso: a Napoli, nel Rione Sanità, si favorisce lo screening

0
301
tampone sospeso
Fonte: larc.it

A Napoli la tradizione del caffè sospeso si trasforma diventando tampone sospeso. Dall’antica tradizione napoletana di pagare un caffè a uno sconosciuto, si è passati a pagare un tampone. Il 17 novembre, nel Rione Sanità, è partita l’iniziativa dall’associazione ‘Sanità Diritti in Salute’ e ‘la Fondazione di Comunità San Gennaro’ che metterà a disposizione tamponi con prezzo solidale di 18 euro e la possibilità di pagare il tampone a un estraneo. La solidarietà continua anche a San Giovanni a Teduccio. Nella zona Est di Napoli vengono distribuite ai cittadini mascherine gratuite.

Ti consigliamo come approfondimento – Cenando sotto un cielo diverso: il trionfo dell’evento che sposa gusto e solidarietà

Tampone sospeso: arriva lo screening solidale

Tampone sospeso
foto presa dal profilo facebook della Fondazione di Comunità San Gennaro

A Napoli l’aiuto reciproco che viene dalla cultura del sospeso non manca mai, soprattutto in questa situazione. Dal 17 novembre, nel Rione Sanità, sarà possibile effettuare i tamponi antigenici al costo solidale di 18 euro. Per chi volesse, è possibile pagare un tampone per uno sconosciuto, un tampone sospeso proprio come il caffè.

Il presidente dell’associazione ‘Sanità diritti in saluteAngelo Melone ai microfoni del TGR Campania ha espresso l’obiettivo principale dell’iniziativa. “È fondamentale, per combattere il Covid, lo screening totale. I tamponi però costano troppo è per questo che nasce la nostra iniziativa”. “Il messaggio che vogliamo dare è che su questa situazione non bisogna speculare. Bisogna soprattutto sensibilizzare la fascia più agiata a favore della fascia più debole e favorire le donazioni dei tamponi”.

Sabato all’interno della basilica di Santa Maria alla sanità è stato allestito un info point relativo all’iniziativa. È necessaria una prenotazione del tampone al numero 3792151320.

Ti consigliamo come approfondimento – Campania al collasso, il Governo interviene con l’esercito

Non solo tampone sospeso: mascherine gratis a San Giovanni a Teduccio

Tampone sospeso
Ph Rachele Madonna

San Giovanni a Teduccio, zona Est di Napoli, è uno dei quartieri più popolosi della Campania. In queste zone spesso la necessità di lavorare viene messa davanti a quella della salute. Molte persone sono in difficoltà e, a volte, non hanno l’opportunità economica di comprare le mascherine e tutelarsi. Nasce dalla necessità di proteggere la comunità l’iniziativa spontanea di Rosaria Liccardi, a capo del Comitato di lotta ex Taverna del Ferro.

Ti consigliamo come approfondimento – Campania, ufficiale la zona rossa

Sono state consegnate, gratuitamente, nella sola giornata dell’11 novembre, 500 mascherine. Iniziativa apprezzata da parte della popolazione che si è ritrovata nella cassetta della posta delle mascherine totalmente gratuite. “Chiediamo uno screening di massa per capire dove ci siano i reali positivi per arginare e aiutare. Non basta chiudere, si chiude ma ci si aiuta”, queste le parole di Rosaria Liccardi.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

otto − 2 =