TARI: il comune di Pomigliano d’Arco rimborsa in automatico

0
235

POMIGLIANO D’ARCO – Il comune di Pomigliano d’Arco, da una nota dell’Assessore al Bilancio il dott. Vincenzo Caprioli e sui portali social e web del comune, rimborserà l’annualità 2014 della TARI, a causa di una maggiorazione errata della parte variabile relativa alle pertinenze delle proprie abitazioni. (Leggi anche: I perché della raccolta differenziata) Vediamo come avverrà il tutto.

TARI, cos’è e come viene calcolata

La TARI (acronimo di Tassa sui Rifiuti) è la tassa che si paga per il servizio di raccolta e smaltimento dei rifiuti.

Chi deve pagare

  • Il proprietario residente dell’immobile;
  • L’inquilino residente nell’immobile con un contratto di affitto non temporaneo di durata superiore ai 6 mesi all’interno dello stesso anno solare;
  • Il soggetto che garantisce i servizi nelle aree commerciali e nei locali in multiproprietà.

Chi non deve paga

  • Aree condominiali comuni e non utilizzate in via esclusiva;
  • Aree scoperte accessorie a locali tassabili;
  • Aree come cantine, terrazze e balconi.

Leggi anche: The Breath, il tessuto contro l’inquinamento

Come viene calcolata

La tariffa è composta da una quota fissa, determinata in relazione alle componenti essenziali del costo del servizio, riferite in particolare agli investimenti per opere e ai relativi ammortamenti, e da una quota variabile, rapportata alle quantità di rifiuti conferiti, alle modalità del servizio fornito e all’entità dei costi di gestione, in modo che sia assicurata la copertura integrale dei costi di investimento e di esercizio, compresi i costi di smaltimento. La tariffa è articolata nelle fasce di utenza domestica e non domestica, mentre l’insieme dei costi da coprire attraverso la tariffa sono ripartiti tra le utenze domestiche e non domestiche

TARI, il rimborso a Pomigliano d’Arco

tariIl rimborso dell’erronea maggiorazione avvenuta a causa di a causa di una legge contraddittoria, espressa nel 2013 dal Governo, verrà effettuato in modo automatico attraverso la compensazione della TARI per l’anno 2018, così come deciso dall’Amministrazione Comunale di Pomigliano d’Arco. Questa la nota che si legge attraverso il portale: “L’Amministrazione Comunale di Pomigliano d’Arco, per andare incontro alle esigenze dei cittadini, ha adottato la soluzione del rimborso della TARI annualità 2014, erroneamente maggiorata della parte variabile relativa alle pertinenze delle proprie abitazioni. Il rimborso viene erogato, per i contribuenti interessati, attraverso la compensazione della TARI anno 2018 senza che gli stessi facciano preventiva richiesta, unico comune italiano ad attuare questa procedura.”

I rimborsi del 2014 ammontano a circa 65.000 euro, più o meno lo 0,65% della tassa.

Una buona notizia per i cittadini pomiglianesi.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here