Terremoto Napoli, attesa riunione tra sindaci. Si chiede un provvedimento speciale

0
701
Napoli Vesuvio terremoto,

Terremoto Napoli sindaci organizzano una riunione per discutere delle sempre più frequenti scosse di terremoto che hanno come epicentro la zona flegrea. Il sindaco di Pozzuoli richiede l’intervento del governo per un provvedimento speciale. 

Ti suggeriamo come approfondimento – Sorelle violentata in casa, i genitori si difendono: “Accuse fatte per ripicca”

Terremoto Napoli: sciame sismico attivo nella zona flegrea

Terremoto Napoli 2021, terremoto napoli Il terremoto della scorsa notte è stato il più forte degli ultimi 39 anni. Una scusa di 3.8 registrata sulla scala Richter ha spaventato i cittadini, in particolare di quelli residenti a Pozzuoli che si sono riversati in strada in attesa che terminasse l’emergenza. È stato proprio il sindaco di Pozzuoli ha richiedere un intervento del Governo per gestire le prossime scosse. La zona flegrea nelle ultime settimana è stata caratterizzata da 17 eventi sismici. La maggior parte sono stati eventi minori che non sono stati avvertiti e terminati con la forte scossa dell’altra sera. 

Ti suggeriamo come approfondimento – Mattarella: violenza sulle donne è barbarie sociale ma Meloni difende Gianbruno

Terremoto Napoli sindaci pronti per un incontro

terremoto, strage pasqua casilina, terremoto Napoli È fissata per mercoledì 13 settembre una riunione al comune di Napoli, presieduta dal sindaco Manfredi insieme agli altri sindaci dei comuni flegrei. L’intento è parlare non solo della situazione sismica nella area, ma di creare un piano d’azione comune nel caso in cui scosse forti come quella della scorsa sera dovessero ripetersi. 

Ti suggeriamo come approfondimento – Pozzuoli in fiamme: bruciano capannoni. Si teme per la dispersione di amianto

Terremoto Napoli, sindaco di Pozzuoli chiede un provvedimento speciale 

Terremoto Napoli 2021, terremoto napoli È stato il sindaco di Pozzuoli Luigi Manzoni il primo a richiedere un intervento del Governo. “Si richiede l’emanazione di uno specifico provvedimento che preveda importanti misure per fronteggiare adeguatamente i rischi derivanti dal fenomeno bradisismico, a partire dallo stanziamento di risorse per completare le verifiche e l’esecuzione di interventi strutturali sugli edifici e sulle infrastrutture pubbliche”.