Eredità di Silvio Berlusconi, slitta l’apertura del testamento: Marta Fascina esclusa dagli accordi

0
632
berlusconi matrimonio,
Dalla pagina Facebook di Silvio Berlusconi

Testamento Berlusconi: è nella giornata di ieri che si sarebbero dovuti conoscere i dettagli dell’eredità dell’ex premier, ma qualcosa è andato storto. Non sono ancora stati resi noti i dettagli sulla sua eredità, la quale sarà divisa tra i cinque figli. Per “questioni burocratiche”, la giornata in cui tutto sarà svelato è stata rimandata. Tra i vari nodi e cavilli, ne spicca uno in particolare: sembra che la compagna Marta Fascina sia stata esclusa dagli accordi siglati. L’unico a conoscere tutti i dettagli sulla faccenda è il notaio di famiglia, Arrigo Roveda.

Ti consigliamo come approfondimento – Sistema pensioni, arriva la Quota 41: ecco cosa prevede e quando entrerà in vigore

Testamento Berlusconi, slitta l’apertura: ecco quanto vale il suo patrimonio

Testamento Berlusconi
Foto dal Profilo Facebook ufficiale di Silvio Berlusconi

Testamento Berlusconi – Nella giornata del 26 giugno 2023 si sarebbe dovuto aprire il testamento contenente l’eredita di Silvio Berlusconi. Morto lo scorso 12 giugno all’ospedale San Raffaele di Milano, l’ex premier stava lottando contro una leucemia melomonocitica cronica. Il 29 giugno ci sarà l’approvazione del bilancio e il rinnovo del consiglio di amministrazione della Fininvest, ed ecco perché era stata ipotizzata l’apertura del testamento nella giornata del 26 giugno. L’unica persona a conoscere tutti i dettagli nello specifico è il notaio di famiglia, Arrigo Roveda. Lo stesso ha fatto sapere che ci vorrò ancora qualche altro giorno prima che tutto venga reso pubblico.

Non si sa ancora quanto valga il patrimonio di Silvio Berlusconi. Secondo una prima stima, tra imbarcazioni, opere d’arte e immobili, ci si aggirerebbe intorno alla cifra di 600 o 700 milioni di euro. Questa somma, probabilmente, non sarà divisa egualmente tra i cinque figli. Gli eredi legittimi sono Marina e Pier Silvio, nati dal primo matrimonio con Carla Elvira Dall’Oglio. Poi ci sono Luigi, Barbara ed Eleonora, nati dal secondo matrimonio, avvenuto con Veronica Lario, la quale non sarà inclusa nel testamento.

Ti consigliamo come approfondimento – Fiat, decisione shock: entro il 2035 non produrrà più auto con motore a diesel

Testamento Berlusconi, Marta Fascina esclusa dall’asse ereditario: ecco perché

Testamento Berlusconi
Dalla pagina Facebook di Silvio Berlusconi

Testamento Berlusconi – Un terzo del patrimonio totale dovrebbe essere destinato all’ultima compagna di Silvio Berlusconi, ossia Marta Fascina. I due non sono stati realmente coniugati. L’anno scorso, infatti, hanno solo celebrato un matrimonio simbolico volto a sancire l’unione dei due. Per questo motivo, la deputata azzurra potrebbe essere totalmente esclusa dall’asse ereditario. Tuttavia, in merito al lascito a lei destinato, potrebbero esserci solo una villa dal valore di 100 milioni e l’usufrutto di una pare della villa di Arcore, in cui lei risiedeva insieme a Berlusconi.

Gli occhi sono puntati anche sulla quota di controllo di Fininvest, dal valore di circa 3 miliardi. Sotto quest’ala vi sono le finanze di:

  • MediaForEurope (ex Mediaset), per il 50%;
  • Mondadori, per il 53%;
  • Banca Mediolanum, per il 30%;
  • Teatro Manzoni di Milano e Monza Calcio, per il 100%.

Silvio Berlusconi aveva tra le mani circa il 61,2% delle azioni Fininvest. Le restanti erano divise, con circa il 7% a testa, tra i suoi cinque figli.