Nuova perizia sul cadavere di Tiziana Cantone: omicidio o suicidio?

0
142
Tiziana Cantone strangolata

Tiziana Cantone strangolata: la notizia shock in seguito all’autopsia. La presenza di alcune lesioni sul collo ha evidenziato una possibilità di omicidio. Alla perizia partecipa Mariano Cingolani, docente ordinario di Medicina Legale dell’Università di Macerata, in passato consulente anche nel processo Meredith Kercher.

 Ti consigliamo come approfondimento-Tiziana Cantone uccisa dal revenge porn, una sciarpa fa riaprire il caso

Tiziana Cantone strangolata: autopsia sul cadavere

Tiziana Cantone autopsia omicidioNegli ultimi giorni a seguito dell’autopsia sul cadavere di Tiziana Cantone ci sono state importanti novità. Infatti, sono state riscontrate alcune lesioni sul collo che fanno presagire una possibilità di strangolamento. I solchi, dapprima considerati conseguenza dell’impiccagione, ora sembrano essere stati causati da una persona. Tali ferite secondo le prime indiscrezioni sarebbero state causate da una sciarpa pashmina stretta attorno al suo collo. La giovane ragazza di Mugnano si ricordi che morì il 13 settembre del 2016 all’interno della sua villa. Le sollecitazioni della madre e la volontà di quest’ultima di ottenere giustizia per la figlia hanno fatto perdurare le indagini fino ad ora. La perizia, come detto, ha evidenziato la possibilità che non si sia trattato di suicidio ma di omicidio. La perizia sul cadavere della giovane ragazza è stata affidata al professore Mariano Cingolani, docente ordinario di Medicina Legale dell’Università di Macerata.

 Ti consigliamo come approfondimento-Tiziana Cantone riesumata, disposta autopsia. Trovato DNA di 2 uomini: è omicidio?

Tiziana Cantone strangolata: nuova perizia

Tiziana Cantone Revenge Porn
Dalla Pagina Facebook Tiziana Cantone per le altre

La nuova perizia sul cadavere della giovane Tiziana Cantone è stata affidata al professore Mariano Cingolani. Il professore in passato ha partecipato come consulente anche nel processo di Meredith Kercher. La nuova perizia andrà ad arricchire il fascicolo della Procura di Napoli Nord riguardo al caso Cantone. Nella perizia il professor Cingolani asserisce che le due lesioni siano state provocate in tempi diversi. Infatti, sostiene che una è compatibile con l’impiccamento, l’altra invece no. La lesione in questione presenta le caratteristiche tipiche del solco da strangolamento per uniformità, profondità, continuità e andamento trasversale. Secondo Cingolani l’impiccamento ha avuto solo lo scopo di sviare sulla vera causa della morte della giovane. Inoltre, sul cadavere della ragazza è stato riscontrato un taglietto sospetto sul mento di circa due centimetri. Si attendono novità nei prossimi giorni.

 

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

10 + 10 =