Omofobia, 34enne pestato da 7 ragazzi: gli spengono sigarette sul braccio

0
111
Torre Annunziata 34enne aggredito

Torre Annunziata 34enne aggredito dal branco perché gay. Secondo il racconto della vittima a condurre l’attacco nei suoi confronti sarebbero stati in sette. L’episodio è avvenuto qualche giorno fa ed ha avuto risalto mediatico solo dopo che il 34enne ha avuto il coraggio di denunciare il tutto. A raccogliere per prima la storia è stato il giornale online ‘Metropolis Web’.

Ti consigliamo come approfondimento – Omofobia, scritta sul cofano dell’auto: ‘Sono Gay’. Ass Omphalos non ci sta

Torre Annunziata 34enne aggredito: gli hanno spento le sigarette su un braccio

Torre Annunziata 34enne aggreditoAndiamo con ordine. Come si diceva, l’odioso episodio di omofobia è avvenuto tempo fa. Infatti, stando al racconto del trentaquattrenne si è verificato qualche settimana fa; l’uomo racconta che si trovava in auto in compagnia di una sua amica, quando ha visto sopraggiungere sette giovani ragazzi nella loro direzione. Questi ultimi si sarebbero avvicinati e con l’uso della forza lo avrebbero trascinato fuori dall’abitacolo. L’amica del 34enne ha avuto più fortuna, riuscendo di fatto a sottrarsi dall’aggressione e a scappare. Sarebbe, quindi, iniziato il pestaggio.
L’uomo ha raccontato che una parte del branco lo teneva immobilizzato. Completamente inerme ha dovuto sopportare insulti, un violento pestaggio finanche a vedersi spegnere un paio di sigarette sul braccio.

Ti consigliamo come approfondimento – Omofobia come razzismo, passa la proposta: arrivano pene severissime

Pride Vesuvio Rainbow: “Non accetteremo questo clima di violenza!”

aggressione trans, giornata mondiale contro l'omotransfobia, Torre Annunziata 34enne aggreditoLa vicenda non è passata inosservata. Pare infatti che l’associazione Pride Vesuvio Rainbow ha deciso di scendere in campo organizzando una manifestazione per contrastare le violenze omofobe e mostrare solidarietà al 34enne. Attraverso il referente dell’associazione Antonello Sannino è stata diramata una nota che recita così:
Noi non possiamo tacere e per questo convochiamo le associazioni, i cittadini liberi e le cittadine libere per domani sera, giovedì 24 giugno alle 19:30 a Torre Annunziata. In Via Settetermini (quartiere Penniniello) si terrà la manifestazione per esprimere vicinanza e solidarietà alle vittime, per condannare questa inaccettabile violenza. Non possiamo e non dobbiamo tacere, restare in silenzio, non accetteremo mai questo clima di terrore e violenza in città”.  

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

venti − cinque =