Totoministri Draghi: ecco cosa ha deciso il nuovo premier

0
139
Di Maio Franceschini Giorgetti
Dai profili Facebook ufficiali

Totoministri Draghi: spuntano i nomi che andranno a comporre la squadra del neopremier. L’ex numero 1 della BCE punta ad un team di tecnici e figure professionali. Nessuna trattativa sembra essere in atto con i partiti e l’unica persona di fiducia del nuovo presidente è Sergio Mattarella-  I rappresentanti politici, quindi, si conteranno sulle dita di una mano.

Ti consigliamo come approfondimento – Scuole aperte in estate: Mario Draghi punta al recupero del tempo perso

Totoministri Draghi: spazio a tecnici professionisti

Totoministri Draghi
Dal profilo Twitter ufficiale del Quirinale

Totoministri Draghi? In questi giorni, nel bel mezzo delle consultazioni, alcuni nomi hanno cominciato a creare la prossima squadra del neopresidente del consiglio. Per il momento, sembra non esserci alcuna trattativa con le forze politiche in gioco. L’unica figura di riferimento per Draghi è Sergio Mattarella. Insieme, infatti, stanno lavorando alla composizione del team di ministri del nuovo esecutivo. La maggior parte dei dicasteri sarà destinata ad un gruppo di tecnici e figure professionali. Tra quelli pensati, bisognerà decidere: i tre ministeri economici (Finanza, Sviluppo Economico, Infrastrutture e Trasporti); ministro degli Esterni; ministro dell’Interno; ministro Difesa e Giustizia. Con le forze politiche, invece, saranno decisi i dicasteri di Ambiente, Sanità, Istruzione e Pari Opportunità.

Ti consigliamo come approfondimento – Salvini europeista? Le parole del leader sull’UE prima e dopo Draghi

Totoministri Draghi: i nomi in gioco

Totoministri Draghi
Foto dal profilo Facebook ufficiale di Mario Draghi

Totoministri Draghi: vari sono i nomi in circolo tra i corridoi di Palazzo Chigi. Per quanto riguarda l’insieme dei partiti che potrebbero prendere parte all’esecutivo:

  • Dario Franceschini, Andrea Orlando e Lorenzo Guerini nei democratici;
  • Luigi di Maio nel M5S;
  • Alcuni esponenti della Lega, non ancora indentificati.

Come sottosegretario, figura preponderante, si sceglierà tra:

  • Daniele Franco, direttore generale della Banca d’Italia;
  • Luisa Torchia, giurista;
  • Luigi Carbone, capo del gabinetto al Ministero dell’Economia.

Come Ministro dell’Interno, la scelta è tra il prefetto del Conte Bis, Luciana Lamorgese, e il prefetto Lamberto Giannini. Il segretario della Farnesina, Elisabetta Belloni, e il vice degli Esteri del Governo Letta, Marta Dassù, sono in corsa per il Ministero degli Esteri. Come Ministro dell’Economia, Draghi dovrà decidere tra:

  • Lucrezia Reichlin, economista;
  • Carlo Cottarelli, professore;
  • Vittorio Colao, manager;
  • Luigi Federico Signorini, vicedirettore generale di Bankitalia.

Al Ministero della Giustizia si vedrà una figura tra Paola Severino, Guardasigilli di Monti, e Marta Cartabia, ex presidente della Consulta. Infine, come Ministro dell’Istruzione, Draghi sceglierà tra il professore di politica industriale, Patrizio Bianchi, e la rettrice della Bocconi, Cristina Messa.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

7 + 1 =