La Russia trova accordo economico con la Cina dopo le sanzioni dell’Ue

0
349
Trattative gas Cina Russia

Trattative gas Cina Russia: i due Stati trattano la creazione di un nuovo gasdotto. Raggiunto accordo per l’incremento delle importazioni di gas russo in Cina. Oltre alla creazione di un nuovo gasdotto, si valuta l’ampliamento di altri gasdotti già esistenti.

Ti consigliamo come approfondimento-Fuga dalla Russia, le aziende abbandonano Mosca: ecco quali sono

Trattative gas Cina Russia: accordo ingente

esplosione negozio PalermoMentre la guerra in Ucraina stravolge gli accordi di gas tra Europa e Russia, quest’ultima stipula nuovi accordi. Infatti, dopo alcuni incontri avvenuti negli scorsi mesi, la Cina e la Russia hanno stipulato un nuovo accordo energetico. Tale accordo porterà ad una collaborazione tra il gigante cinese CNPC e Gazprom. In tal modo verrò incrementato il numero delle importazioni di gas russo in Cina. Il nuovo gasdotto avrà una capacità di 10 miliardi di metri cubi annui. Inoltre, la Gazprom ha anche annunciato che verrà costruito una pipeline con capacità di 50 miliardi di metri cubi annui. Quest’ultimo gasdotto attraverserà la Mongolia. La Cina, quindi, ha iniziato la decarbonizzazione usando il gas naturale, come accaduto durante le Olimpiadi tenutesi il mese scorso. Bisogna però sottolineare che la Cina non riesce a coprire il fabbisogno necessario di gas naturale.

Ti consigliamo come approfondimento-Cina spalleggia Russia e accusa Nato e Usa: “Hanno provocato il conflitto”

Trattative gas Cina Russia: incremento di importazioni

cina accusa natoDunque, poiché la Cina non riesce a coprirne il fabbisogno ha cercato nuovi accordi. La Cina è il maggior importatore mondiale di gas naturale liquefatto. La Cina importa il 40 per cento dall’Australia e un 10 per cento dagli Usa. L’accordo stipulato con la Russia potrebbe portare all’eliminazione dell’import da parte degli Stati Uniti. Tali gasdotti porteranno vantaggi notevoli sia per la Russia che per la Cina. Tale accordo potrebbe aumentare il fabbisogno di gas naturale della Cina, che entro il 2026 vorrebbe utilizzare il 100 per cento di gas naturale. L’accordo è però lungo e pieno di ostacoli, principalmente economici. L’import sarà di circa 100 miliardi di metri cubi annui dalla Russia alla Cina.

Ti consigliamo come approfondimento-Aumento del prezzo dei carburanti: è sempre più difficile fare il pieno?

Trattative gas Cina Russia: investimenti notevoli

L’accordo tra i due stati porterà una boccata d’ossigeno alla Russia. Infatti, la Russia a causa della guerra in Ucraina perderà l’esportazione di circa 200 miliardi di metri cubi con l’Europa. Nel frattempo, sono iniziati accordi tra Cina e Russia per l’ammodernamento di altri gasdotti già esistenti. La distanza tra i due paesi e notevole e pertanto saranno ammodernati alcuni gasdotti già esistenti. Gli investimenti della Russia saranno notevoli ma saranno davvero necessari. Ad ora la capacità dei gasdotti tra i due paesi è solo di circa 10 miliardi, mancano 90 miliardi all’appello. Gli ostacoli sono tanti ma i due paesi stanno cercando soluzioni in merito.

 

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

uno × cinque =