Caro carburante, Cingolani: “Una colossale truffa”. Ecco come risparmiare

0
767
Bonus benzina 200 euro

Truffa caro carburante? Secondo il Ministro della Transizione Ecologica, Roberto Cingolani, ci troviamo davanti ad una “spirale speculativa”. I prezzi, ancor prima dello scoppio della guerra in Ucraina, sono aumentati in maniera vertiginosa. E, con l’avanzare del conflitto, continua la risalita dei costi. Esistono, tuttavia, piccoli accorgimenti per ovviare al problema, gesti quotidiani che possono aiutare i consumatori a risparmiare.

Ti consigliamo come approfondimento – Putin parla agli europei: “La vostra élite è il vostro problema, non la Russia”

Truffa caro carburante: la psicosi degli italiani

Truffa caro carburanteTruffa caro carburante – Il caro benzina sta mettendo alle strette tutte le famiglie italiane. I prezzi del carburante sono arrivati a livelli altissimi, mai visti prima d’ora. Oltretutto, le conseguenze della guerra in Ucraina iniziano a pesare su tutti i fronti. Arrivano, infatti, bollette salatissime; conseguenza indiretta la mancanza di alcuni prodotti alimentari nei supermercati e aumento degli stessi presenti sugli scaffali.

Tutto questo sta creando una forte psicosi tra i cittadini. Vi è la paura di rimanere senza materie prime e senza cibo. Lo scorso fine settimana si è assistito all’ennesimo svuotamento dei supermercati. Pasta, pane, farina, zucchero, latte, cereali e prodotti inscatolati sono terminati in pochissimo tempo sugli scaffali. Proprio come accadeva due anni fa con il primo lockdown, la situazione sta diventando realmente ingestibile.

Ti consigliamo come approfondimento – Maturità 2022: ecco le date e le modalità di svolgimento dell’Esame di Stato

Truffa caro carburante, Cingolani: “Spirale speculativa

Truffa caro carburanteSulla questione della truffa caro carburante, si è espresso Roberto Cingolani, Ministro della Transizione Ecologica. “Stiamo assistendo a un aumento del prezzo dei carburanti ingiustificato. Non esiste motivazione tecnica di questi rialzi. La crescita non è correlata alla realtà dei fatti. È una spirale speculativa su cui guadagnano in pochi. Una colossale truffa a spese delle imprese e dei cittadini. I prezzi del greggio e del gas sono in aumento esponenziale, nonostante non ci siano problemi di carenza dell’offerta”. Così ha dichiarato il Ministro ai microfoni di SkyTg24.

Inoltre, senza tasse, iva e accise, la benzina in Italia costerebbe appena 87 centesimi. Secondo la Commissione Europea, questo prezzo potrebbe permettere all’Italia di entrare tra i primi dieci Stati membri a pagare di meno il carburante. I prezzi industriali nostrani, non a caso, sono tra i più bassi del continente e sotto la media dei Paesi dell’UE.

Ti consigliamo come approfondimento – Covid, 5000 morti ad Hong Kong. Pfizer annuncia la quarta dose di vaccino

Truffa caro carburante: come risparmiare? Ecco i consigli

Truffa caro carburante Esistono piccoli accorgimenti quotidiani per arginare la truffa caro carburante. Con questi consigli è possibile riuscire a bilanciare i forti rialzi dei prezzi del carburante e a migliorare l’efficienza delle vetture. Nello specifico:

  • Fare benzina quando e dove conviene, scegliendo il distributore più adatto;
  • Utilizzare l’auto meno possibile, privilegiando mezzi di trasporto ecosostenibili, come la bicicletta o il semplice camminare a piedi;
  • Laddove presente, utilizzare la modalità “Eco” delle vetture moderne;
  • Evitare di viaggiare nelle ore di punta. Stare in coda nel traffico, infatti, fa consumare inutilmente e velocemente sia la benzina che il diesel;
  • Gestire il climatizzatore in maniera intelligente. In questo modo, il suo utilizzo non influisce troppo sulla domanda di elettricità e sul consumo;
  • Non caricare eccessivamente l’auto. Il consumo del carburante, infatti, è collegato alla massa che il motore deve spostare;
  • Guidare in maniera rilassata aiuta a risparmiare carburante. Per far sì che accada, l’andatura deve essere tranquilla e la velocità costante. Bisogna usare le marce corrette, evitare frenate e ripartenza brusche;
  • Controllare ogni due settimane la pressione delle gomme. Un buono stato degli pneumatici aiuta non solo a viaggiare con sicurezza ma anche a consumare di meno;
  • Pianificare il proprio percorso per evitare di sbagliare strada e, quindi, di fare più chilometri inutilmente;

Fare manutenzione periodica della propria automobile. In questo modo, si potrà mantenere la massima efficienza del veicolo.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

10 − cinque =