Trump bloccato dai social, 4 morti e un’America ferita: ma è Biden il nuovo presidente

0
461
trump bloccato

Trump bloccato da Twitter e Facebook dopo i drammatici fatti delle ultime ore, che hanno visto la sede del Campidoglio assediata da una folla di suoi sostenitori. Intanto, il Congresso è tornato a riunirsi per certificare la vittoria alle presidenziali di Joe Biden. Quello che in genere è un atto formale per gli Stati Uniti, nella sera del 6 gennaio 2021, è diventato un momento di estrema violenza. Una donna, sostenitrice di Trump, è morta negli scontri per un colpo di pistola delle forze dell’ordine. Altre tre vittime sono decedute in circostanze per ora ancora poco chiare. 

Ti consigliamo come approfondimento – Colpo di stato di Trump? Occupato il Campidoglio a Washington

Trump bloccato da Twitter e Facebook

Trump bloccato
Fonte: profilo Instagram ufficiale di Donald Trump

Intanto, Trump bloccato dai social Twitter, Facebook e Instagram dopo l’assalto al Congresso. In un video – rimosso anche da Youtube – il presidente uscente esortava i suoi seguaci a tornare a casa, ma continuando ad affermare le accuse di brogli elettorali e comunque non condannando in alcun modo i tragici fatti accaduti ieri a Capitol Hill. Le piattaforme social, compresa Youtube, hanno rimosso il video dopo poco.

Inoltre, Twitter ha bloccato l’account ufficiale di Donald Trump per 12 ore. La società ha specificato che una prolungata violazione delle politiche social, insieme alle violente minacce del presidente, potrebbero portare a una sospensione permanente dell’account.  Poco dopo, anche Facebook condanna le esortazioni social del presidente uscente e lo blocca per 24 ore. Mark Zuckerberg avrebbe ritenuto la situazione a Washington una vera e propria “emergenza“. Instagram, dal canto suo, avrebbe preso la stessa decisione. 

Ti consigliamo come approfondimento – ItalyDidIt, su Twitter spopola l’hashtag su Roma nel complotto elezioni USA

Il Congresso torna a riunirsi e la vittoria è ufficiale

Vaccino Usa trump bloccatoTuttavia, il Congresso per la certificazione della vittoria di Joe Biden alle presidenziali è tornato a riunirsi intorno alle 20:00. Il vicepresidente Mike Pence avrebbe detto “Torniamo al lavoro“, di tutta risposta alle rivolte del Campidoglio. 

Proprio poco fa tra l’altro, il Congresso ha definitivamente affermato la vittoria del collegio elettorale del presidente eletto Joe Biden. Il Senato e la Camera hanno respinto le obiezioni del tycoon a rifiutare i voti elettorali di Georgia e Pennsylvania per Biden. Il conteggio dei tre voti elettorali del Vermont ha dato la vittoria definitiva a Biden e al vicepresidente eletto Kamala Harris. Sono arrivati oltre la soglia dei 270 voti necessari per vincere la presidenza. Biden e Harris giureranno il 20 gennaio 2021, giorno in cui inizierà il loro mandato.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

diciotto + quindici =