Torino, record medico: asportato tumore di 70kg, più pesante della paziente

0
1412
Tumore 70 kili asportato

Tumore 70 kili asportato: all’ospedale Molinette di Torino è stato asportato un tumore di 70 kg ad una giovane donna. Si tratta di un record medico. In precedenza, non era mai stato asportato un tumore di un peso così elevato. Si tratta di un tumore ovarico.

Ti consigliamo come approfondimento-Tumori: nasce a Napoli il primo ambulatorio oncologico gratuito

Tumore 70 kili asportato: record medico

Giusy Nocera Inferiore,Record medico all’ospedale Molinette di Torino: asportato un tumore del peso di 70 kg. L’intervento chirurgico da record riguardava l’asportazione di un tumore ovarico di notevoli dimensioni e peso. Pare che addirittura pesasse più il tumore che la giovane donna al quale è stato asportato. La giovane donna è stata sottoposta al delicato intervento chirurgico per rimuovere l’enorme massa che la stava uccidendo. Alcuni medici hanno raccontato: “La situazione era gravissima. La donna rischiava di morire per la compressione che l’addome determinava su polmoni ed organi addominali”. In una nota dell’ospedale si legge che la donna era giunta al pronto soccorso delle Molinette della Città della Salute di Torino in gravi condizioni. Infatti, era stato riscontrato un quadro di insufficienza respiratoria provocata dalla presenza di una voluminosissima formazione espansiva addominale benigna. La ragazza è stata immediatamente ricoverata.

Ti consigliamo come approfondimento-Napoli, prevenzione gratuita con il progetto “Hub and Spoke Melanoma”

Tumore 70 kili asportato: le fasi dell’intervento

Tumore campania morteIn seguito al ricovero si è compreso che la situazione era particolarmente grave a causa delle difficoltà respiratorie. Infatti, il personale sanitario l’ha posta sotto ventilazione meccanica e si è deciso di operarla. L’equipe medica ha dovuto optare per un doppio intervento urgente. Le dinamiche dell’intervento sono state descritte dalla nota ufficiale dell’ospedale. Nella nota si legge: “La prima parte è consistita nella aspirazione della porzione cistica della lesione. Sono stati raccolti complessivamente 52 litri di materiale liquido. L’intervento è stato effettuato dal dottor Ezio Falletto della Chirurgia d’urgenza 1 universitaria e diretto dal professor Mario Morino. Questo drenaggio delle cisti ha permesso di estubare la paziente e farle superare la prima fase critica per ragionare sul da farsi.” In seguito, è stato poi asportato il cistoadenoma dell’ovaio di circa 25 chili. L’intervento è stato effettuato da Francesco Moro della Chirurgia 2 universitaria, guidato dal dottor Renato Romagnoli.

Ti consigliamo come approfondimento-Donna incinta picchiata dal marito: “Mi picchiava da 10 anni. Ora basta!”

Tumore 70 kili asportato: record precedenti

tumore cancroL’intervento è pienamente riuscito e dopo quattro giorni la giovane è stata trasferita nel reparto di Dietetica e Nutrizione clinica e poi è stata dimessa. Nella nota ufficiale si legge anche: “In letteratura non risulta nessun precedente di massa tumorale asportata di simile. Il tumore riempiva tutta la pancia della paziente fino a salire ai polmoni, tanto da non farla respirare”.  Infatti, sfogliando la letteratura medica non risultano tumori così grandi asportati. Il tumore più pesante mai asportato in precedenza pesava all’incirca 16 kg e già allora fu una novità assoluta. Solitamente i tumori asportati pesano pochi kg per un massimo di 10-12. Questo intervento dimostra sempre di più che la Sanità, nonostante le difficoltà, sta progredendo. Si spera che un giorno si riesca a trovare soluzioni meno invasive e con meno difficoltà per curare i tumori. Ma pare che la strada intrapresa sia quella giusta.