Turisti in costume nel cimitero, il sindaco: “Usano il cimitero come il bagno di un autogrill”

0
442
Turisti costume cimitero

Turisti costume cimitero: in un piccolo paese paesino sul ramo lecchese del lago di Como i turisti camminano in costume da bagno tra le tombe. Alcuni turisti si fanno la doccia usando la fontanella del cimitero. I loculi diventano spogliatoi improvvisati.

Ti consigliamo come approfondimento-Shock, 69enne viene sbranata da un alligatore mentre porta a passeggio il cane!

Turisti costume cimitero: docce e spogliatoi nel cimitero

costume da bagno intero

A Onno, piccola frazione di Oliveto Lario, sul ramo lecchese del lago di Como i turisti camminano in costume da bagno tra le tombe. Per farsi la doccia usano la fontanella del cimitero. Inoltre, dopo pochi gradini raggiungono la zona più nascosta dove i loculi diventano spogliatoi improvvisati. Il paesino presenta cinque chilometri di spiagge prese d’assalto ogni estate da migliaia di persone. La più frequentata, acqua cristallina, un panorama mozzafiato, è quella accanto alla chiesetta di Sant’Anna. Ci sono circa cento metri che separano la riva dal camposanto, scambiato da qualcuno per uno stabilimento balneare. La denuncia è arrivata dal sindaco Federico Gramatica, che ha deciso di chiudere il cimitero. Solo nei giorni festivi e durante il periodo estivo. L’ordinanza firmata nelle scorse ore prevede che il cancello resti sbarrato dalle 20 di sabato alle 20 di domenica fino al 3 settembre.

Ti consigliamo come approfondimento-Gaffe del ministro Sangiuliano alla finale del Premio Strega: “Li ho votati, ora li leggerò”

Turisti costume cimitero: parla il sindaco

cimiteri dei fetiIl sindaco ha dichiarato: “Spiace perché molte persone approfittano proprio del fine settimana per portare un fiore sulla tomba dei propri defunti. Ma non possiamo permettere situazioni del genere. Data la vicinanza del camposanto alle spiagge, la sacralità del luogo è spesso violata da turisti irrispettosi. Lo hanno riferito alcuni concittadini, che hanno assistito a scene a dir poco incresciose. La fontanella dell’acqua è utilizzata come una doccia o per assolvere a bisogni fisiologici. Queste persone non si accontentano di occupare selvaggiamente il parcheggio limitrofo. Usano il cimitero come se fosse la toilette di un autogrill”.

Ti consigliamo come approfondimento-Berlusconi: nell’eredità c’è anche Dell’Utri, 30 milioni alla storico amico condannato per mafia

Turisti costume cimitero: già accaduto in passato

Era già successo in passato, tanto che l’ex sindaco Bruno Polti era dovuto ricorrere alle maniere forti. Ad aggravare la situazione la chiusura di due locali a cui era stata data in gestione parte della spiaggia. In attesa della risoluzione del contenzioso e della possibilità di indire un nuovo bando, la situazione è degenerata. L’amministrazione ha provveduto a collocare alcuni bagni chimici, tra le ipotesi anche quella di realizzare servizi pubblici utilizzando i fondi ministeriali per il turismo lacuale. Ma ci vuole tempo e di fronte alle proteste dei residenti esasperati la soluzione è una sola: vietare l’accesso al cimitero.

Ti consigliamo come approfondimento-Non ammessa alla Maturità, ma supera il test all’università: Tar permette l’ammissione

Turisti costume cimitero: il problema del decoro

costumi estate 2019 4 coronavirusUn problema, quello della pulizia, del decoro e soprattutto del posteggio selvaggio che riguarda in realtà quasi tutte le aree a lago che corrono lungo la provinciale lariana. Tanto che già alcuni anni fa l’allora ex primo cittadino aveva deciso di sbarrare temporaneamente l’ingresso a un’altra spiaggia.  L’attuale sindaco, inoltre, ha dichiarato: “Ora la situazione, almeno in quel tratto, è migliorata. Ma sul fronte viabilistico le criticità restano molte. Per questo abbiamo riattivato il servizio di controllo con una pattuglia composta da due agenti esterni. Hanno in uso il telelaser per verificare la velocità dei mezzi in transito. Inoltre, verificano le soste e sanzionano chi parcheggia in divieto. Non è un tentativo di fare cassa, ma semplicemente di sopravvivere all’assalto che puntualmente si ripropone ogni fine settimana”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

due × uno =