La Nato diventa l’arsenale dell’Ucraina, è ufficiale: la decisione di USA e UE

0
125
Ucraina Nato arsenale,

Ucraina Nato arsenale, la conferenza di ieri tra i ministri della Difesa traccia una linea storica. Si è svolta in Germania, presso la sede americana di Ramstein. Questa conferenza ha determinato una linea fondamentale, storica sotto certi aspetti. La Nato infatti ha deciso che rifornirà l’arsenale ucraino per portare l’esercito dell’Ucraina al livello di quello degli stati occidentali. Una decisione che si poteva intuire già da due settimane. Soprattutto osservando il diverso tipo di arsenale fornito all’Ucraina in questo periodo. Una notizia che sicuramente non sarà accolta di buon grado in Russia e che potrebbe alimentare maggiormente la tensione. Non soltanto tra l’Ucraina e la Russia, ma nei confronti di tutti gli alleati della Nato.

Ti consigliamo come approfondimento – Kim Jong Un minaccia: “Useremo la bomba atomica, se verremo attaccati”

Ucraina Nato arsenale: la conferenza dei Ministri della Difesa

Bancario italiano guerra Ucraina, Ucraina Nato arsenale,Si sono riuniti ieri, in Germania, presso la base americana di Ramstein, tutti i ministri della Difesa appartenenti alla Nato. Una conferenza storica, che traccia una linea che potrebbe alimentare le tensioni con la Russia. Durante questa riunione si è infatti deciso che l’Ucraina non sarà più rifornita con vecchie armi o qualche missile. La Nato infatti ha deciso di ricostruire completamente l’arsenale ucraino. Armi, equipaggiamenti, tecnologia… l’Ucraina sarà rifornita di un arsenale pari a quello dei paesi Occidentali. Questo non incrementerà semplicemente il livello militare della nazione, ma faciliterà anche il suo sostegno. Di fatto sarà più semplice poter spedire munizioni e parti di ricambio, se quest’ultime appartengono allo stesso arsenale dei paesi Nato.

Ti consigliamo come approfondimento-Corea del Nord vs Usa: lanciato un missile balistico intercontinentale

Ucraina Nato arsenale: una decisione già anticipata

Trieste nave americana, Ucraina Nato arsenale,Ciò che è stato deciso a Ramstein, in Germania, era forse già stato anticipato nelle scorse due settimane. Di fatto alcuni paesi membri della Nato avevano già iniziato simili rifornimenti nei confronti dell’Ucraina. Varie armi pesanti hanno già oltrepassato il confine e i soldati ucraini si stanno già addestrando per poterle utilizzare. Il motivo di tutto ciò, secondo la Nato, non è dovuto soltanto ad un sostegno per la sopravvivenza dell’Ucraina. L’iniziativa non mira infatti soltanto con gli occhi rivolti al conflitto Ucraino-Russo. L’intenzione è quella di trasformare completamente l’esercito ucraino, di aggiornarlo, di portarlo sui livelli occidentali. Una mossa storica visto che mai sino ad ora era stata presa una decisione simile. Europa e Stati Uniti hanno quindi annunciato di diventare, per lungo tempo, l’arsenale militare dell’Ucraina.

Ti consigliamo come approfondimento – Lapo Elkann affitta aereo e mette in salvo 150 persone dall’Ucraina

Ucraina Nato arsenale: le dichiarazioni del segretario della Difesa degli Stati Uniti

Ucraina Nato arsenale,A prendere parola alla conferenza della Nato, organizzata a Ramstein, è stato il segretario della Difesa degli Stati Uniti. “Siamo qui, non soltanto per sostenere l’Ucraina affinché possa vincere questa guerra scatenata da un’ingiusta invasione della Russia”. Afferma Lloyd Austin. “Siamo qui anche per accrescere la capacità di difesa della nazione Ucraina sia per oggi che per domani”. Con queste parole dunque viene motivata la storica decisione presa dai membri alleati della Nato. L’Ucraina riceverà da quest’ultimi un supporto, in termini di arsenale, sul lungo tempo. I suoi soldati verranno addestrati per utilizzarli al meglio. L’Ucraina sarà portata, da un punto di vista militare, sullo stesso livello dei paesi occidentali. Una decisione che però susciterà sicuramente altre tensioni con la Russia.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

cinque × tre =