Kiev e Mosca iniziano le trattative per porre fine al conflitto in Ucraina

0
373
ucraina trattative,

Ucraina trattative, dopo la richiesta di Zelensky di un’adesione immediate nell’UE, iniziano le trattative con Mosca. Una situazione tragica, quella Ucraina, che da giorni si concentra nel suo cuore, a Kiev. Zalensky cerca quindi il rimedio più immediato. Da un lato chiede un’adesione all’UE, poiché entrare in quest’ultima intimidirebbe la Russia. Dall’altro però, in attesa di risposta, inizia le trattative con i russi. Oggi il vertice Mosca-Kiev. Al momento restano ignote le richieste che presenterà il Cremlino. Diverso invece per l’Ucraina che chiede l’immediato “cessate il fuoco”. Tuttavia, nonostante il tavolo in corso, continuano gli spari e i bombardamenti da parte dei russi.

Ti consigliamo come approfondimento – Putin schiera il nucleare: “Sanzioni dell’Europa ostili e Nato aggressiva contro la Russia”

Ucraina trattative: l’inizio dei colloqui tra Mosca e Kiev

Putin nucleare, ucraina trattative,
Il presidente ucraino Volodymyr Zelens’kyj

Un tavolo delle trattative di importanza simile non si vedeva da tempo. Kiev infatti siede al momento con Mosca per trattare la fine del conflitto. La richiesta è arrivata dal presidente ucraino Zelensky. Putin si è detto disposto a negoziare. Tuttavia, dal Cremlino, non trapela altro riguardo la loro posizione e le loro eventuali richieste. L’Ucraina dal canto suo chiede ovviamente il “cessate il fuoco” e annuncia di voler aderire all’Unione Europea. Borrell, rappresentante dell’UE per gli affari esteri, tuttavia smentisce ciò. “L’adesione ora non è in agenda”. Intanto in Ucraina continua la guerra mentre viene annunciato il mediatore della trattativa Mosca-Kiev. Sarà Abramovich, storico patron del Chelsea dimessosi proprio ieri dalla sua carica di presidente del club.

Ti consigliamo come approfondimento – Rischio terza Guerra Mondiale: il nemico è davvero Putin oppure la Cina?

Ucraina trattative: la situazione di Kiev

ucraina asilo, ucraina cittadini arruolati, ucraina trattative,Siamo al quinto giorno di conflitto nel cuore dell’Ucraina, a Kiev. Motivo per cui le trattative sono al momento tanto urgenti quanto necessarie. Il popolo ucraino infatti continua a combattere contro quello Russo, che non pare volersi fermare. Si attende il verdetto dei tavoli dei diplomatici a quanto pare, intanto i russi continueranno a marciare armati e a sparare. Le sirene infatti non cessano di suonare per le strade cittadine. Questa quinta notte ha registrato almeno altre 352 vittime civili. Le esplosioni e gli incendi continuano a dominare il paesaggio ucraino. La Farnesina intanto raccomanda agli italiani di lasciare la Russia. Proprio come non poche settimane fa aveva raccomandato di lasciare l’Ucraina. Intanto anche la Svizzera prende posizione (evento tanto unico quanto storico per un conflitto europeo). Così come la Cina condanna le sanzioni della NATO. Mentre un gruppo di mercenari si muove alla ricerca della testa di Zelensky.

Ti consigliamo come approfondimento – Russia, madre in protesta per la guerra: le strappano figlio dalle braccia

Ucraina trattative: Cina, Svizzera e mercenari

guerra ucraina cina, ucraina trattative,
Il presidente cinese Xi Jinping

Ore di tensione e di trattative che non si limitano allo scenario ucraino-russo con sfondo NATO. Altri personaggi infatti sembrano diventare sempre più protagonisti delle vicende. La Svizzera ad esempio, che dall’alto della sua storica neutralità, ha preso posizione. Ha deciso infatti di allinearsi alle sanzioni UE contro la Russia. Tra cui il blocco dei conti correnti russi. L’annuncio arriva proprio dal Presidente della Confederazione Svizzera, Ignazio Cassis. La Cina invece dichiara che continuerà la sua normale cooperazione commerciale con la Russia. Conferma che arriva dal portavoce del ministero degli Esteri, Wang Webin. Dichiarando “illegittime” le sanzioni contro Mosca. Infine la notizia di 400 mercenari russi entrati in Ucraina con il solo scopo di uccidere il presidente ucraino, Volodomyr Zelensky e i membri di spicco del suo governo.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

19 + sei =