UE, arriva richiesta per Commissario benessere animali: il 70% è favorevole

0
196
Commissario benessere animali

È record nel parlamento europeo: più di 120 membri hanno presentato richiesta per eleggere un Commissario benessere animali. Si tratta dell’interrogazione orale più firmata presentata dai membri del Parlamento europeo in questa legislatura. Nel frattempo, la Conferenza dei Presidenti sta decidendo la calendarizzazione della riunione plenaria. In questo modo, la Commissione potrà rispondere nei prossimi tre mesi.

Ti consigliamo come approfondimento – Peste suina al Nord. Il Governo firma un “lockdown” per ridurre il contagio

Commissario benessere animali: il parere degli europei

Commissario benessere animaliNel maggio 2021, secondo alcuni dati dell’Eurobarometro, è emerso che l’82% degli Europei sostiene che il benessere degli animali da allevamento dovrebbe essere maggiormente tutelato.

Tra il 2018 e il 2020 sono state adottate misure ferree sul trasporto degli animali da allevamento all’interno e all’esterno dell’Unione. Per controllare il rispetto delle regole, nel 2019 è stata istituita una Commissione d’inchiesta sulla protezione degli animali durante il trasporto (ANIT). E proprio nell’aprile del 2021, la Commissione ha denunciato la mancata applicazione delle normative sul trasporto animale. Nel richiamo, è stata chiesta anche una procedura di infrazione nei confronti degli Stati Membri che omettono l’applicazione delle norme in vigore.

Nel giugno 2021 IPSOS, leader mondiale nelle ricerche di mercato e sondaggi politici, ha condotto un’indagine tra i cittadini europei. Lo studio ruota intorno ai diritti degli animali, per la loro tutela e salvaguardia. È emerso che il 70% dei cittadini europei pensa che sia necessaria l’elezione di un Commissario benessere animali. Tutti coloro che vogliono sostenere questa campagna possono firmare la petizione online (qui).

Ti consigliamo come approfondimento – Maiori, anziano salva il proprio cane ma muore annegato per lo sforzo

Commissario benessere animali: record di eurodeputati

Commissario benessere animaliIl record di richiesta per il Commissario benessere animali è stato rilevato anche nello stesso Parlamento Europeo. Più di 120 membri di 26 stati diversi hanno presentato un’interrogazione orale, promossa dal deputato danese Niels Fuglsang. Si tratta della richiesta più firmata presentata dai membri del Parlamento europeo in questa legislatura.

La Conferenza dei Presidenti, quindi, dovrà decidere sulla calendarizzazione di una riunione plenaria. In questo modo, la Commissione Europea potrà rispondere nei prossimi tre mesi.

Nella mozione mossa dai parlamentari, il compito del Commissario è quello di salvaguardare la salute, la sicurezza alimentare e il benessere degli animali.

Quello di oggi è un risultato storico, che rende chiaro quanto anche gli europarlamentari vogliano lavorare sempre di più su un tema così importante per la sostenibilità e il futuro dell’Europa: il benessere animale”. Così ha dichiarato Niels Fuglsang durante la seduta del Parlamento.

Ti consigliamo come approfondimento – Green sex, il lato “piccante” dell’amore per l’ambiente

Commissario benessere animali: il testo della proposta

Commissario benessere animaliPer poter eleggere un Commissario benessere animali, i 118 membri UE hanno redatto un testo. Nello specifico, la richiesta sottolinea l’importanza di una simile figura all’interno del Parlamento. Il Commissario porterebbe “maggiore responsabilità delle istituzioni dell’Ue per il benessere degli animali; e quindi aumenterebbe la coerenza, l’efficacia e l’impatto delle politiche in questo campo”.

Il testo della mozione in questione riporta quanto segue: “L’articolo 13 del TFUE riconosce gli animali come esseri senzienti. I cittadini europei hanno a cuore gli animali, come testimoniano le risposte dell’Eurobarometro. E vorrebbero vedere il loro benessere migliorato attraverso una legislazione chiara, politiche efficaci e l’impegno di risorse adeguate. La legislazione europea sul benessere degli animali è stata elaborata fin dal 1974. Ma l’approccio delle istituzioni europee è stato incoerente, contribuendo al problema della scarsa applicazione su vari fronti. ll commissario responsabile per il benessere degli animali dovrebbe ricevere più influenza e poteri nelle istituzioni dell’Ue su questo argomento la cui importanza è stata chiaramente riconosciuta da questa Commissione. 

Più di 125.000 cittadini dell’Ue e più di 120 eurodeputati di tutti i gruppi politici hanno già aderito alla campagna #EUforAnimals per chiedere che venga data maggiore rilevanza al benessere degli animali rendendo esplicita questa responsabilità nel nome della direzione generale interessata e nel titolo di lavoro del commissario Ue competente”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

4 × tre =