Unione Sportiva Sassuolo Calcio – Benevento 1–0: decide un rigore di Berardi

0
246
unione sportiva sassuolo calcio
dalla pagina instagram del Sassuolo Calcio

L’anticipo dell’undicesima giornata di Serie A ha visto vittoriosa l’Unione Sportiva Sassuolo Calcio contro il Benevento per il risultato di 1-0. Una partita vinta già all’ottavo minuto, grazie alla rete su rigore di Berardi.

Ti consigliamo come approfondimento – Calcio Napoli, ancora positivi al Covid Rrahmani e Hysaj

Unione Sportiva Sassuolo Calcio, i dettagli della partita contro il Benevento

unione sportiva sassuolo calcio
dalla pagina instagram del Sassuolo calcio

Una vittoria necessaria al Sassuolo, reduce da una sconfitta contro l’Inter e un pareggio la scorsa giornata con la Roma. Ora la squadra di De Zerbi torna seconda in classifica con 22 punti. Una partita, quella contro il Benevento, che ha la sua svolta già nei primi minuti, grazie il rigore all’8′ minuto assegnato per un mani di Tuia su cross di Lopez.

Da quel momento in poi, però, la partita è un dominio dei sanniti, soprattutto perché, al 49’, il Sassuolo resta in 10. Il fallo di Haraslin in ritardo su Letizia gli causa l’espulsione. Da lì per l’Unione Sportiva Sassuolo Calcio sarà una lotta a tenere il risultato fermo. Il gioco e i consigli di De Zerbi permettono di portare a casa i tre punti e dunque di poter festeggiare. Decisivo inoltre un Consigli versione saracinesca.

Ti consigliamo come approfondimento – Paolo Rossi morto: il ricordo di sua moglie, Federica Cappelletti

Chi è l’allenatore Roberto De Zerbi

unione sportiva sassuolo calcio
dalla pagina instagram dezerbismo

L’allenatore del Sassuolo Calcio è Roberto De Zerbi, classe ’79 ed ex centrocampista. Nato a Brescia, ha subito iniziato a calciare nella squadra del suo quartiere, l’Unione Sportiva Oratorio Mompiano. Solo un anno dopo gli osservatori del Milan lo notano e lo portano in squadra.

Ti consigliamo come approfondimento – Maradona Junior morte di mio padre? “Voglio la verità!”, tuona dalla D’Urso

Dopo essersi messo in mostra nei campionati primaverili, la sua carriera professionista inizia in Serie C con il Padova, per poi passare all’Avellino e al Lecco. Nel 2006 viene acquistato dal Napoli, allora in Serie B, dove non trova molto spazio. Su prestito passerà poi al Brescia e di nuovo all’Avellino, per poi espatriare in Romania con il Cluj. Al termine del contratto si ritirerà dall’attività agonistica e pochi mesi dopo, nel novembre 2012 conseguirà il patentino da allenatore di base.  

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

5 × due =