Napoli, uomo picchia compagna con un bastone e la sequestra in casa

0
480
Uomo picchia compagna

Uomo picchia compagna con un bastone e poi la minaccia con un coltello nel quartiere Ponticelli. Le Forze dell’Ordine sono giunte sul posto a seguito di alcune segnalazioni dei vicini che hanno sentito le urla della donna. L’aggressore è stato arrestato e adesso è in attesa di giudizio.

Ti consigliamo come approfondimento-Salerno, picchia fidanzata minorenne in strada: 35enne ammanettato al semaforo

Uomo picchia compagna con un bastone

Acciaroli violenza sessuale,Ieri in via Angelo Camillo De Meis, nel quartiere Ponticelli, zona est di Napoli, un uomo ha picchiato la compagna con un bastone. L’uomo di 50 anni ha ripetutamente colpito la donna che urlava dal dolore. Le urla hanno allertato i vicini che hanno immediatamente avvertito le Forze dell’Ordine. Sul posto è giunta una pattuglia dei Carabinieri del nucleo Radiomobile di Napoli. All’arrivo dei Carabinieri, l’uomo si è barricato in casa e ha minacciato la donna con un coltello. L’uomo era già noto alle Forze dell’ordine ed è stato arrestato. Le accuse a suo carico sono: sequestro di persona, lesioni personali aggravate, maltrattamenti in famiglia e resistenza a pubblico ufficiale. La donna, invece, è stata immediatamente trasportata all’Ospedale del Mare in prognosi riservata per le innumerevoli lesioni subite. Fortunatamente non è in pericolo di vita.

Ti consigliamo come approfondimento-Violenza shock, 31enne lancia compagna dalla finestra dopo lite. Arrestato

Uomo picchia compagna: arrestato

allievi carabinieri campana, pomigliano d'arco operaio mortoL’uomo di 50 anni dopo aver colpito la donna con un bastone, ha minacciato la donna con un coltello alla gola. I Carabinieri giunti sul posto hanno tentato di negoziare con l’uomo il rilascio della donna, ma invano. Infatti, l’uomo continuava ad insultare la donna e a puntarle un coltello alla gola. L’uomo, inoltre, esortava i Carabinieri ad andare via e a non immischiarsi nella lite familiare. In un impeto di rabbia l’uomo ha rotto il vetro della finestra da cui l’uomo parlava con i militari. Immediatamente i Carabinieri lo hanno immobilizzato e hanno permesso alla donna di aprire la porta di casa. I militari, pertanto, entrati in casa hanno arrestato l’uomo che poco prima aveva minacciato di suicidarsi con un frammento di vetro. Per le ferite riportate alla mano l’uomo è stato trasportato all’ospedale Cardarelli di Napoli, dove è piantonato in attesa di giudizio.

 

 

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

14 + sei =