Uomo spara alla moglie con un fucile: l’aveva scambiata per un cinghiale

0
76
Uomo spara moglie,

Uomo spara moglie, ferendola. La motivazione è l’averla scambiata per un cinghiale. Così almeno ha riferito ai carabinieri. Tutto avviene al buio, a Giungatelle di Montecorice a Salerno. Il marito della donna sente dei rumori provenire dall’arto. Intravede una figura, ipotizza che un cinghiale abbia oltrepassato la recinsione. Decide quindi di impugnare il fucile e di sparare contro l’animale. Tuttavia si trattava di sua moglie, una donna di 64 anni (gli stessi del marito). Vengono quindi chiamati subito i soccorsi che la portano all’ospedale San Luca di Vallo della Lucania.

Ti consigliamo come approfondimento – Omicidio Maurizio Cerrato: ucciso per un parcheggio, arrestate 4 persone

Uomo spara moglie: le dinamiche dei fatti ed il soccorso alla donna

padre spara figlio, Uomo spara moglie,Marito spara alla moglie. Uomo spara ad una donna. Comunque la si prenda questa frase suonerà comunque male. Ancor peggio se il tutto poteva essere completamente evitato. Non vi è una lite, una gelosia o un senso di ira a dettare il gesto. Si tratta di un semplice errore dovuto alla vista e di un gesto troppo irruento. L’uomo in questione ha 64 anni, abita con la moglie a Giugantelle di Montecorice a Salerno. In quel momento però la sua compagna non c’è. Intorno è buio e nell’orto di casa si iniziano a sentire rumori e passi. L’uomo ha la stessa età della donna. Impugna il suo fucile e si dirige nel suo orto. Vede una figura, la scambia per un cinghiale, spara. Si tratta però della moglie che ferita urla. Vengono chiamati i soccorsi a quel punto che la conducono in ospedale.

Ti consigliamo come approfondimento – Brusciano, omicidio brutale: uccide la sorella a coltellate, poi si costituisce

Uomo spara moglie: L’arrivo dei carabinieri ed il soccorso del 118

allievi carabinieri campana, Uomo spara moglie,In una vicenda del genere si può conoscere ben poco. Ciò che ha raccontato l’uomo e ciò che dirà la donna. Queste sono le uniche due testimonianze a cui ci si può appellare. L’uomo ha raccontato la sua versione ai carabinieri di Agropoli. L’avrebbe scambiata per l’animale e questo lo ha spinto a premere il grilletto. La moglie al momento invece non ha detto ancora nulla. Impossibilitata di fatto dalla sua situazione. Il 118 che l’ha portata all’ospedale di San Luca di Vallo della Lucania ha però tranquillizzato tutti. Non ha nulla di grave e verrà operata subito. La tragedia è stata quindi evitata. La domanda da porsi è però se si sarebbe potuta evitare a prescindere. Sarà forse l’ennesimo caso che scatenerà il dibattito più noto sulle armi domestiche.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

tre + 3 =