Vaccini: arriva il via libera da Ema e Aifa per gli under 11

0
83
vaccino bambini ema

Vaccini: dopo l’ok da parte di Ema (European medicines Agency) e Aifa (Agenzia Italiana del Farmaco) a breve inizieranno le vaccinazioni anche per gli under 11. Ai bambini dai 5 agli 11 anni, infatti, potrà essere somministrato il vaccino (con dosaggio ridotto). A partire dal 16 dicembre, stando alle informazioni fornite dal commissario Figliuolo, arriveranno circa 1,5 milioni di dosi.

Ti consigliamo come approfondimento – Covid-19: la Germania verso il lockdown per non vaccinati

Vaccini: in arrivo l’obbligo?

vacciniVaccinare i bambini, veicolo di contagio anche per gli adulti, è ora più che mai importantissimo. “Con la recente approvazione dell’Aifa sull’utilizzo del vaccino per la fascia di età 5-11 anni, la Struttura Commissariale ha programmato la distribuzione a dicembre di 1,5 milioni di dosi pediatriche di vaccino mRna-Pfizer. Le dosi rappresentano una prima tranche che sarà poi integrata a gennaio e saranno rese disponibili a partire dal 15 dicembre, in modo che tutte le strutture vaccinali delle Regioni e Province autonome, saranno in grado di procedere alla vaccinazione dei bambini a partire dal giorno 16 dicembre”. Queste le parole del commissario Francesco Paolo Figliuolo.

Il vaccino potrà essere effettuato negli hub vaccinali, presso i pediatri di base o le farmacie.
Non è un vaccino obbligatorio e per i bambini non è stato predisposto l’obbligo di Green Pass. Anche in questo caso, le prenotazioni dovranno essere effettuate online in base alle predisposizioni della regione.

Ti consigliamo come approfondimento – Aifa approva il vaccino di Pfizer anche per i bambini dai 5 agli 11 anni

Vaccini bambini: in attesa per la somministrazione

vacciniL’efficacia del vaccino secondo gli esperti, si aggira intorno il 91%. Maria Paola Trotta, coordinatrice Unità di crisi dell’Aifa dedicata al Covid, in un’intervista rilasciata a Radio 24, ha affermato che per ora i dati hanno mostrato elevata efficacia: “Quelli inclusi nel database di farmacovigilanza degli Usa, dove si è partiti il 29 ottobre e sono stati vaccinati oltre 3 milioni bambini. Anche qui, seppure il follow-up (il processo in cui si seguono i pazienti) non sia molto lungo, non si evidenziano particolari problemi di sicurezza”.

Ti consigliamo come approfondimento – No Green Pass licenziata: giudice la fa riassumere

Ad ogni modo, sono esclusi dalla campagna vaccinale i bambini con asma grave o allergie. Bambini in cura con farmaci immunomodulatori o biologici, invece, dovranno sottoporsi a valutazione individuale.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

4 × 5 =