Vaccino AstraZeneca arriva domani, Arcuri: “A marzo 7 milioni vaccinati”

0
302
vaccino astrazeneca

Vaccino AstraZeneca: l’arrivo del nuovo farmaco anti-Covid è previsto per domani, sabato 6 febbraio 2021. L’Italia sta procedendo molto bene, secondo i responsabili dei settori scientifico, medico e farmaceutico. Continuando a seguire l’attuale tabella di marcia del piano vaccinale, entro marzo 7 milioni di italiani avranno ricevuto la propria dose di farmaco.

Ti consigliamo come approfondimento – Alto Adige lockdown da lunedì 8 febbraio per boom di contagi

Vaccino AstraZeneca: in arrivo le prime dosi

vaccino astrazeneca
Domenico Arcuri, fonte: wikipedia.org

Attualmente in Italia ci sono ben 293 primule, ovvero punti di distribuzione dei vaccini. A queste verranno aggiunte anche altre strutture nelle quali i farmaci saranno somministrati, quali centri per anziani. In questo modo, il numero di padiglioni anti-Covid aumenterebbe vertiginosamente, permettendo una più rapida distribuzione. E dopo il Pfizer e il Moderna, a contribuire a tutto ciò è il vaccino AstraZeneca, in arrivo domani in tutta Italia. Ad annunciarlo è Domenico Arcuri, Amministratore delegato: a Fiumicino approderanno 249.600 dosi del nuovo farmaco. Queste, tuttavia, non sono accessibili a chiunque. A ricevere la somministrazione potranno essere persone di età compresa tra i 18 e i 55 anni. Inizierà quindi un percorso nuovo e parallelo, per le assegnazioni del medicinale, per quanto riguarda il discorso di priorità. Le fasce più a rischio continueranno a ricevere i primi due vaccini, mentre gli under 55 godranno del nuovo marchio. “Insegnanti, forze dell’ordine, forze armate, lavoratori dei servizi essenziali, ospiti e lavoratori delle carceri e ospiti e lavoratori delle comunità”, sono questi i soggetti indicati da Arcuri.

Ti consigliamo come approfondimento – Napoli, l’EAV si schiera a favore della scienza: arriva il treno “io mi vaccino”

Vaccino AstraZeneca, Pfizer e Moderna: Italia campionessa d’Europa

vaccino covidL’obiettivo del nuovo marchio di vaccino è il medesimo degli altri: diminuire i contagi e abbattere la letalità. Seguendo i ritmi odierni, entro marzo più di 7 milioni di italiani avranno ricevuto le rispettive dosi di farmaco. Questo è un dato importante, poiché renderebbe il Bel Paese il primo Stato in Europa ad aver raggiunto tale numero di vaccinati. Ciò avverrebbe nonostante il problema di distribuzione del Pfizer, che nelle scorse settimane aveva dimezzato le dosi da poter diffondere.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

uno × cinque =