Via libera al vaccino per i bambini tra 5 e 11 anni: “Benefici superano rischi”

0
342
vaccino covid bambini, vaccino bambini

Vaccino bambini d’età compresa tra i 5 e 11 anni, l’America è la prima a dare l’ok. Il Presidente Biden l’ha definita “una svolta”. Le somministrazioni dovrebbero partire già l’8 novembre. 

Ti suggeriamo come approfondimento – Vaccino Covid nei bambini tra 5-11 anni è sicuro? È dibattito tra gli esperti

Vaccino bambini: l’ok dell’Fda 

In America la documentazione all’Fda per l’approvazione della vaccinazione Covid per i minori era stata inviata lo scorso 26 ottobre. Dopo le dovute analisi, l’amministrazione americana ha dato l’ufficiale via libera in questi giorni. Il comunicato arriva dallo stesso Presidente Biden che commenta favorevole la notizia. “Autorizzazione di un vaccino sicuro ed efficace per i bambini dai 5 agli 11 anni consentirà ai genitori di porre fine a mesi di ansiosa preoccupazione per i propri figli. E ridurre la misura in cui i bambini diffondono il virus ad altri. È un importante passo avanti per la nostra nazione nella nostra lotta per sconfiggere il virus”. Il vaccino nei bambini sarà di quantità minore, 10 microgrammi. Si tratterà sempre di due dosi che verrano somministrate a distanza di 3 settimane. 

Ti suggeriamo come approfondimento – Vaccini Covid, Pfizer propone: “Diamoli anche ai bambini”. EMA ci pensa

Vaccino bambini: si attende l’approvazione anche in Europa 

vaccino bambini, vaccino sputnik vaccino open day napoliCome è accaduto per le approvazioni dei vaccini sugli adulti, gli esperti affermano che l’ok dall’Ema in Europa e successivamente dall’Aifa in Italia dovrebbe arrivare a breve. Diversi esperti si sono espressi in merito alla questione. Tra questi il direttore dell’istituto Mario Negri, il dottore Giuseppe Remuzzi. In un articolo da lui redatto ha tentato di tranquillizzare i genitori sulla vaccinazione tra i più piccoli. “La conclusione è sempre la stessa: i benefici del vaccinarsi superano di gran lunga i rischi. Anche se sono io il primo ad ammettere che per chi soffre di una complicanza da vaccino, specialmente se «grave», non è una grande consolazione sapere che gli altri invece sono stati bene. Alle mamme abbiamo detto anche che con un bambino vaccinato possono tornare al loro lavoro in tranquillità e alla loro vita di prima.” 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

13 + quindici =