Arriva l’app per attestare la vaccinazione contro il Covid

0
450
vaccino covid app

Vaccino Covid app: nei prossimi giorni arriverà il bollino digitale per chi decide di vaccinarsi contro il Covid-19? La prima città americana che farà questo esperimento sarà Los Angeles. L’avvenuta vaccinazione potrà essere aggiunta nell’app Apple Wallet su iPhone e su Google Play per Android.

Ti consigliamo come approfondimento – La Cina censura il Covid: condannata la blogger che raccontò la pandemia

Vaccino Covid app, il primo esperimento a Los Angeles

vaccino covid appIl 2020 è ormai agli sgoccioli e può essere definito, senza ombra di dubbio, come l’anno della pandemia. Tuttavia, c’è un aspetto che può farci guardare con speranza il 2021: il vaccino. Difatti, tanti sono i Paesi che hanno iniziato la campagna di vaccinazione della popolazione. La speranza è di poter controllare e, finalmente, mettere fine a questa pandemia.

Con la vaccinazione sorge però una necessità di poter distinguere chi si è vaccinato e chi no. Avere un registro di chi ha effettuato un vaccino, aiuterebbe le persone a ricordare di fare il richiamo e le invoglierebbe a non snobbare la seconda dose, utile per la reale efficacia dello stesso.

La contea di Los Angeles, a tal proposito, ha stretto una partnership con una startup locale, “Healthvana“, per il monitoraggio dei vaccinati al Covid-19.

Ti consigliamo come approfondimento – Campania vaccino Covid: 32.000 dosi entro il 4 gennaio

Vaccino Covid app: l’applicazione sviluppata da Healthavana

Moderna vaccino covid napoli vaccino covid appHealthvana è una startup specializzata nei promemoria per trattamenti che hanno bisogno di due o più dosi. Questi check up fino ad oggi erano destinati al monitoraggio dell’HIV e di altre malattie sessualmente trasmissibili. Con l’avvento del Covid-19, all’inizio del 2020 le attività della società sono state ampliate per coprire anche i risultati della positività virus. La partnership, ora, sarà estesa anche per i promemoria relativi alla vaccinazione per contrastare il virus. “Bollini” e avvisi verranno utilizzati negli smartphone degli utenti su servizi quali Apple Wallet e Google Play.

L’attestato potrà essere utilizzato anche come una patente per accedere a diverse località o a diversi servizi. Al momento non vi sono regole in tal senso, anche se questo sistema potrà rilevarsi utile in futuro. Una preoccupazione potrebbe sorgere intorno alla privacy. Tuttavia, Healthvana ha assicurato che i dati vengono archiviati su server Amazon Web Services, nel totale rispetto della riservatezza delle informazioni sanitarie.

Arrivati a questo punto, è opportuno domandarsi: arriverà mai uno strumento del genere in Italia?

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

4 + sette =