Vaccino Covid Campania: il Policlinico Vanvitelli lo offre ai lavoratori in sede

0
1140
vaccino covid campania

Il vaccino Covid Campania sembra stia per attivarsi in via definitiva. L’Azienda Ospedaliera Universitaria Luigi Vanvitelli di Napoli propone ai lavoratori in sede – medici, sanitari, addetti alla sicurezza e altri – una campagna di adesione vaccinale anti SARS-CoV-2 su base volontaria. La proposta di vaccino arriva via mail direttamente nella casella di posta dei possibili beneficiari. Per aderire bisognerà confermare la propria disponibilità entro 5 giorni dalla ricezione della richiesta. Di seguito tutti i dettagli.

Ti consigliamo come approfondimento – Vaccino Covid efficace, protezione a un mese dalla somministrazione

Vaccino Covid Campania: la campagna di adesione del Policlinico Vanvitelli

vaccino covid campaniaProposta di adesione campagna vaccinale anti SARS-CoV2“, questo il titoletto seguito da un lungo comunicato ai lavoratori del Policlinico Vanvitelli per una prima proposta di vaccino Covid Campania. “Nell’ultimo anno abbiamo certamente vissuto la principale emergenza sanitaria internazionale dell’ultimo secolo. Tuttavia abbiamo sperimentato anche lo sforzo fatto dalla comunità scientifica internazionale per contrastare l’avanzare dell’infezione da SARS-CoV2. In attesa di trattamenti efficaci per i pazienti affetti da COVID-19, questi sforzi sono oggi testimoniati dalla probabile disponibilità a breve dei primi vaccini anti-SARS-CoV2“, si legge nel comunicato.

Ti consigliamo come approfondimento – Vaccino Covid: secondo il virologo Rasi saremo coperti per sei mesi

Vaccino Covid Campania: quali saranno disponibili? 

lombardia vaccino covid campaniaIl Policlinico Vanvitelli chiarisce tutte le caratteristiche del vaccino che andrà somministrato ai lavoratori volontari: “I primi vaccini disponibili sono prodotti con la tecnologia dell’RNA messaggero (mRNA). Questa molecola è in grado di trasportare dal DNA contenuto nel nucleo delle cellule le informazioni per produrre proteine ai ribosomi, che leggono l’RNA messaggero e sintetizzano la proteina seguendo queste istruzioni”.

Nello specifico, la proteina di cui tale tecnologia permette la sintesi è la proteina Spyke. Questa viene utilizzata dal virus SARS-CoV-2 per entrare nelle cellule dell’apparato respiratorio della persona infettata. Il soggetto vaccinato sintetizza la sola proteina Spyke identica a quella del virus e il sistema immune, riconoscendola come non self, produce gli anticorpi specifici, pronti ad attivarsi in caso di infezione naturale da SARS-CoV-2“.

E chiarisce in via definitiva anche le aziende che lo forniranno: “Esistono al momento due tipologie di vaccini che rispondono a queste caratteristiche. Uno è prodotto dall’azienda Pfizer (Biontech) e l’altro prodotto dall’azienda Moderna. La differenza principale tra le due tecnologie risiede nella gestione del prodotto: il primo pretende il congelamento a -80°C; il secondo ammette la refrigerazione entro 6-8°C“.

Ti consigliamo come approfondimento – Piano Vaccini Covid: la strategia del governo per immunizzare l’Italia

Tutti i dati sui vaccini

Covid-19 vaccino covid napoli vaccino covid campaniaTra l’altro, l’Azienda Ospedaliera Universitaria specifica che:

  • Il vaccino prodotto da Pfizer è stato testato su 44.000 volontari. Dai dati preliminari raccolti in corso di fase III si sono registrati 170 casi di COVID 19. Di questi, 162 nel gruppo di controllo (placebo) e 8 nel gruppo trattato (tutti con sintomatologia lieve);
  • Il vaccino prodotto da Moderna è stato testato su 30.000 volontari. Dai dati preliminari riferiti alla fase III in corso, si sono registrati 95 casi di COVID 19. Di questi, 90 nel gruppo di controllo (placebo) e 5 nel gruppo trattato (tutti con sintomatologia lieve).

I dati esposti dunque giustificano le dichiarazioni di entrambe le Aziende produttrici circa il riscontro di efficacia pari/superiore al 95%.

Proposta di adesione all’offerta vaccinale

vaccino Covid campania
Dal profilo Facebook ufficiale di Pfizer

Nella mail di adesione inoltrata ai lavoratori in sede, il Policlinico Vanvitelli specifica che: “L’accettazione dell’offerta vaccinale è su base volontaria. Questo significa che il lavoratore non subisce alcuna conseguenza lavorativa nell’eventualità di mancata adesione“. Tuttavia: “A causa della ristrettezza dei tempi imposta dalle Istituzioni Nazionali e Regionali per l’avvio della campagna vaccinale in questa fase, risulta impossibile prevedere una modalità di acquisizione delle adesioni in forma cartacea“. Tutti coloro che vorranno aderire, dovranno comunicare la formale accettazione – entro cinque giorni – all’indirizzo mail: [email protected].

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

venti + 2 =