Vaccino obbligatorio? Non fino al 2023. Draghi si metta il cuore in pace

0
273
draghi conferenza stampa

Vaccino obbligatorio? Non fino al 2023, almeno. Draghi si metta il cuore in pace. Ci vorranno ancora un paio di anni prima che l’Ema, autorità europea del farmaco, dia l’autorizzazione completa al commercio dei vaccini.

Ti consigliamo come approfondimento – Vaccini, arriva la 3° dose: sarà somministrata prima ai fragili e agli over 60

Vaccino obbligatorio? No, lo dice l’Ema

vaccini covid ema, vaccinoGli studi sui vaccini, non si concluderanno che tra un paio di anni. Sino ad allora, non potranno vedere “l’autorizzazione condizionata” trasformarsi in “autorizzazione a tutti gli effetti”. C’è da attendere l’esito finale di tutte le procedure previste in questi casi. Anche se, le stesse procedure potrebbero subire una accelerazione proprio dalla “sperimentazione” che, dei vaccini stessi, si sta facendo. Sulla popolazione mondiale, su di noi. L‘Ema è in possesso solo di dati parziali in merito a vantaggi e possibili effetti collaterali dei sieri. Il fatto che questi vaccini, siano “testati” sulla popolazione mondiale, potrebbe fornire una maggior completezza di dati e quindi permettere la chiusura del cerchio amministrativo.

Ti consigliamo come approfondimento – Carabinieri senza Green Pass cacciati dalle Caserme: è un luogo di lavoro

A Draghi rimane il Green Pass

draghi senato, sputnik draghi, tar Lazio scuola, obbligo vaccini sanitari, cashback sospeso, riforma giustizia processo penale dl green pass obbligatorio, vaccinoL’Ema non vorrebbe essere investita di un ruolo così determinante e centrale, in quanto organo scientifico e non politico. Mario Draghi, invece, non aspettava altro per poter introdurre l’obbligo vaccinale nel nostro Paese. Si tratta, come spesso accade, dell’assunzione di responsabilità. Se l’Ema non concede l’autorizzazione, ad oggi, significa che non è in possesso di dati certi e definitivi. Sebbene ci venga ribadito che i vaccini producano più vantaggi che effetti negativi, non ci sono sufficienti elementi per decretarne la piena sicurezza. Per il Governo, introdurre l’obbligo vaccinale potrebbe avere serie ripercussioni in futuro, in caso di consistenti effetti collaterali sulla popolazione. Draghi ha usato l’arma del Green Pass per cercare di “costringere” gli incerti e i contrari alla vaccinazione.

Ti consigliamo come approfondimento – Green Pass falsi venduti su Telegram a 250 euro: due canali oscurati

Tutela della salute fisica. E a quelle mentale chi ci pensa

Green pass Italia, vaccinoDa oltre un anno, ci sentiamo ripetere che il vaccino è l’unico rimedio a tutela della nostra salute fisica. Nessuno parla della tutela della nostra salute mentale. Nessuno evidenzia i danni che tutta questa situazione sta creando nella psiche delle persone. I non vaccinati, poi, sono considerati “untori” e quasi sottoposti a pubblico ludibrio. Quale sarà il prezzo che le nostre menti pagheranno nei prossimi anni? Qualcuno inizi a porsi il quesito, per favore.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

sette + due =