Covid-19, scoperta a Napoli la variante Californiana

0
224
tampone sospeso, covid tamponi anali cina, variante californiana napoli
Fonte: larc.it

Variante Californiana Napoli: trovato nuovo ceppo del Covid-19 in Campania. È stata individuata a Napoli per la prima volta la variante Californiana. Secondo quanto riportato da “Il Mattino.it” questa nuova variante è stata individuata al Tigem (Istituto Telethon di Genetica e Medicina) di Pozzuoli per la prima volta nel nostro Paese.

Ti consigliamo questo approfondimento – Campania, due casi di variante brasiliana ricoverati al Cotugno

Variante Californiana Napoli: è più contagiosa del virus normale?

Draghi vaccini prima dose, variante californiana napoliUna scoperta importante quindi avvenuta durante le ricerche di individuazione delle varianti Covid in un progetto promosso dalla regione Campania. Come riportato da “Il Mattino.it” il tampone in questione è stato processato nel corso di questa settimana su un test eseguito un mese fa. Questa nuova variante è attualmente sotto osservazione. Risulterebbe però più contagiosa del normale virus: sarebbe infatti trasmissibile al 40%. Potrebbe essere inoltre più resistente agli attuali vaccini. Si attendono tuttavia la pubblicazione delle ricerche scientifiche. La variante californiana inoltre si sarebbe diffusa anche in altri Paesi quali:

Ti consigliamo questo approfondimento – Napoli zona rossa? De Magistris riflette sulle opzioni
  • Australia;
  • Danimarca;
  • Israele;
  • Nuova Zelanda;
  • Singapore;
  • Regno Unito.
Ti consigliamo questo approfondimento – Campania scuole chiuse, De Luca firma l’ordinanza: dal 1 marzo si torna in Dad

Variante Californiana Napoli: in crescita i casi in Campania

variante inglese lockdown, variante californiana napoliDesta quindi preoccupazione la scoperta della nuova variante a Napoli. Solo pochi giorni fa sono stati riscontrati due casi di variante brasiliana all’Ospedale Cotugno di Napoli. Per quanto riguarda invece la variante inglese sembra aver preso piede a Napoli e provincia, affermandosi ogni giorno di più. Sembrerebbe infatti che sia presente dal 35% a oltre il 50% dei casi positivi a Napoli. Per quanto riguarda invece il bollettino giornaliero dell’Unità di crisi, ieri sono stati riscontrati 2561 casi positivi di cui 179 sintomatici. I test processati sono stati 24.368. C’è stata quindi una crescita di oltre 300 unità rispetto al giorno prima con un tasso di incidenza del 10,5% contro il 9,74% del giorno prima.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

diciannove − 15 =