Napoli, nuova variante Covid. Incrocio tra europea e africana: è più letale

0
161
Variante Covid Napoli

Variante Covid Napoli: un nuovo ceppo di Sars-Cov-2 sta circolando nel capoluogo campano e nella provincia. Il virus è un incrocio tra ceppo europeo e sudafricano. La sua carica di positività è più resistente ed ha bisogno di più di quindici giorni per estinguersi.

Ti consigliamo come approfondimento – Campania zona arancione: ecco quali sono le nuove regole

Variante Covid Napoli: nuova mutazione in circolo

Variante Covid NapoliVariante Covid Napoli – Una nuova mutazione del Sars-Cov-2 sta circolando in Campania. Si tratta di una variante frutto dell’incrocio tra il ceppo europeo (B.1.7.7) e quello sudafricano. Il neo-ceppo è stato identificato con il codice E-184-K. La mutazione, sin dal mese di gennaio, era tenuta sotto stretta sorveglianza dai laboratori del Cotugno. Lo studio è stato condotto insieme al Tigem, l’Istituto Pascale e l’Istituto Zooprofilattico di Portici. In un primo momento, il nuovo ceppo era stato individuato nella zona dell’Agro Nocerino Sarnese. Nelle ultime settimane, invece, è stata riscontrata anche a Napoli e nella provincia.

Ti consigliamo come approfondimento – Draghi annuncia in conferenza: “Riaperture e spostamenti dal 26 aprile”

Variante Covid Napoli: più resistente e lenta ad estinguersi

Variante Covid NapoliVariante Covid Napoli – “In un cluster dell’agro abbiamo trovato nove campioni positivi alla variante sudafricana mutata”. Così ha spiegato al “Corriere del Mezzogiorno” Pellegrino Cerino, ricercatore dell’Istituto Zooprofilattico di Portici. “Con la Asl abbiamo condotto uno screening su duemila persone. Ma, fortunatamente, non abbiamo riscontrato altre presenze di positività riconducibili alla mutazione rilevata”, ha assicurato.

Secondo gli studi in corso, la variante sembra avere le stesse caratteristiche di quella già in circolo da tempo in Europa. “Da sperimentazioni in laboratorio, è stato possibile accertare che il virus mutato si comporta come quello del ceppo europeo. Ed è quindi sotto copertura vaccinale”, ha aggiunto Pellegrino Cerino. Quindi, non vi saranno problemi di efficacia riguardanti l’inoculazione dei vaccini.

Riguardo la carica di positività della nuova mutazione, risulta essere più forte, resistente e letale. Inoltre, per lasciare il corpo umano e per estinguersi, necessita di un periodo maggiore rispetto ai soliti quindici giorni.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

tredici − 7 =