Variante Lambda, i virologi: “Più potente del vaccino”. È già arrivata in Italia

0
193
variante lambda vaccino

Variante Lambda vaccino è inefficace? Lo suppone uno studio condotto presso l’Università di Tokyo, e ciò non fa sperare in bene. Più rapida a diffondersi della Delta, questa variante preoccupa l’OMS poiché potrebbe essere in grado di neutralizzare gli anticorpi dei vaccini.

Ti consigliamo come approfondimento – Covid, De Luca: “Più saremo irresponsabili e più questo calvario durerà!”

Variante Lambda vaccino: di cosa si tratta?

spostamento regioni, passeggero volo positivo, cts lockdown, decreto draghi, coppia italiani indiaLambda è il nome di una variante del SARS-CoV 2 nata in Perù esattamente un anno fa, dunque nell’agosto 2020. Chiamata anche C.37, lo scorso giugno è stata classificata dall’OMS come ‘di interesse’. Poco dopo la sua prima diffusione, non ha destato molta attenzione su di sé: tutto il mondo era impegnato a pensare ai decessi della gente, alle terapie intensive e a possibili cure per la nuova epidemia storica. Lambda era rimasta, infatti, a circolare unicamente nell’America Latina, dove tutt’oggi rappresenta circa l’80% di casi di contagio da Covid 19. Ma a distanza di tutto questo tempo, si è osservato che ha una rapidità di diffusione maggiore della Delta. Come una macchia d’olio, ha ormai raggiunto 29 Paesi in tutto il mondo e la causa è ancora sconosciuta ai virologi. È quindi più spaventosa della variante che sta facendo risalire i contagi in Italia?

Ti consigliamo come approfondimento – Vaccino adolescenti, Comitato nazionale di bioetica: “Decide il minore non i genitori”

Variante Lambda vaccino: la preoccupazione degli studiosi

L’allarme arriva direttamente da Tokyo, dove attualmente si stanno svolgendo le festose Olimpiadi. Ad aver notato questo fenomeno e averlo osservato nei suoi studi, è stato il ricercatore Kei Sato. La mutazione ignorata durante questo anno di sperimentazioni e somministrazioni farmacologiche potrebbe essere più potente dei vaccini. Questi potrebbero non garantire una copertura totale del sistema immunitario o addirittura risultare inefficace contro l’infezione. Per i giapponesi, le possibilità per evitare di ricadere in situazioni ospedaliere insostenibili sono due:

  • Evitare la diffusione della variante;
  • Puntare su una maggiore resistenza dei vaccini stessi.

La variante Lambda in Italia è già presente. È stata individuata in alcune Regioni (Lazio, Lombardia, Piemonte, Sicilia ed Emilia-Romagna), eppure nessuno sembra farci caso.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

sedici − 7 =