Vaticano si oppone al Ddl Zan: “A rischio la libertà di pensiero dei cattolici”

0
154
Vaticano Ddl Zan

Scontro Vaticano Ddl Zan. Non si tratta di una semplice critica verbale, ma una nota formale di modifica della legge Zan è stata inviata al Governo italiano. Nella lettera si fa riferimento a una violazione del Concordato. Si tratta di un documento stipulato nel 1984 che regola i rapporti tra Chiesa e Governo italiano. 

Ti consigliamo come approfondimento – Ddl Zan, 8mila persone alla manifestazione dei Sentinelli: “Approvate la legge

Vaticano Ddl Zan: la nota formale 

vaticano licenzia, Vaticano Ddl San Secondo le notizie riportate da alcune testate giornalistiche, la nota formale sarebbe stata inviata il 17 giugno. Inviata da monsignor Paul Richard Gallagher, segretario per i Rapporti con gli Stati della Segreteria di Stato. Dall’ambasciata italiana, la lettera ufficiale sarebbe poi arrivata al Gabinetto del Ministero degli Esteri. “Alcuni contenuti attuali della proposta legislativa in esame presso il Senato riducono la libertà garantita alla Chiesa Cattolica dall’articolo 2. Commi 1 e 3 dell’accordo di revisione del Concordato.” Così si legge nella nota. La preoccupazione del Vaticano è “la piena libertà di riunione e di manifestazione del pensiero con la parola.” Una critica a cui Alessandro Zan, il fautore della legge, ha già risposto diverse volte. “Deve essere chiaro che nel ddl si parla di reato quando c’è istigazione all’odio e alla violenza. Non quando c’è una libera espressione.” 

Ti consigliamo come approfondimento – Ddl Zan finalmente calendarizzato al Senato: 13 a favore e 11 contrari

Vaticano Ddl Zan: Letta apre al confronto 

letta sostiene speranza, letta nuova tassa, Vaticano Ddl Zan
Dalla pagina Facebook ufficiale di Enrico Letta

Si tratta per la prima volta di un intervento così diretto da parte del Vaticano nei confronti di una legge italiana. Tempestiva è stata quindi la risposta del segretario del Pd Enrico Letta. Questa mattina ha infatti rilasciato le prima dichiarazioni ai microfoni di Radio 1. “Critiche dal Vaticano? Noi sosteniamo la legge Zan e, naturalmente, siamo disponibili al dialogo. Siamo pronti a guardare i nodi giuridici ma sosteniamo l’impianto della legge che è una legge di civiltà.” Il Pd quindi sembra aperto al dialogo purché non vengano modificate i cardini di questa legge civile. 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

quattro × 4 =