Il vescovo di Noto: “Babbo Natale non esiste!” Ed è subito polemica

0
273
vescovo Noto babbo natale

Vescovo Noto Babbo Natale: un’accesa polemica nata dopo le parole del Vescovo di Noto, Antonio Staglianò. Il monsignor infatti avrebbe detto, nella basilica del S.S Salvatore, al termine del festival delle “Arti Effimere”, che Babbo Natale non esiste, lasciando tutti senza parole.

Ti consigliamo questo approfondimento – Natale a rischio aumento contagi. Centro Europeo: “Servono più restrizioni”

Vescovo Noto Babbo Natale: le parole di monsignor Staglianò

vescovo noto babbo nataleUna polemica nata sui social, soprattutto da parte dei più grandi, dopo le parole del vescovo. Come riportato da Ansa infatti, al termine del festival delle “Arti Effimere” Staglianò avrebbe detto: “No, Babbo Natale non esiste. Anzi, aggiungo che il rosso del vestito che indossa è stato scelto dalla Coca Cola esclusivamente per fini pubblicitari.” Affermazioni che hanno lasciato tutti senza parole.

Il vescovo avrebbe detto poi: “Ho detto che Babbo Natale non è una persona storica come San Nicola da cui è stato tratto il personaggio immaginario. Ho spronato i più giovani ad avere di Babbo Natale un’idea più incarnata per poter vivere meglio l’attesa e soprattutto lo scambio dei doni. Se Babbo Natale è San Nicola, i bambini dovrebbero aprirsi ad un sentimento di vicendevole aiuto, alla solidarietà dei doni verso i bimbi più poveri… Il compito del vescovo è annunciare la carità evangelica, anche attraverso questi simboli della cultura popolare… I bimbi sanno che Babbo Natale è papà o lo zio.

Ti consigliamo questo approfondimento – Napoli, danneggiato Babbo Natale di piazza Garibaldi. Le associazioni: “Chiediamo recinzione!”

Vescovo Noto Babbo Natale: l’opinione di Alessandro Paolino sacerdote della Diocesi di Noto

parroco vaccini feti, vescovo noto babbo nataleAd intervenire in difesa del vescovo, Alessandro Paolino, sacerdote della Diocesi di Noto. Paolino ha infatti espresso la sua opinione sul suo profilo Facebook dicendo: “In questi giorni sui social è sorta una polemica perché il vescovo di Noto avrebbe detto a un gruppo di bambini che Babbo Natale non esiste.

Personalmente non credo che l’intento del vescovo sia stato quello di infrangere l’incanto del Natale ai più piccoli, ma di aiutarli a riflettere più profondamente – a partire dalla figura storica di San Nicola che dispensava doni ai più poveri – sul senso del dono, della generosità, della solidarietà che dovrebbero caratterizzare il Natale, la festa nella quale – nell’ottica di una fede cristiana creduta e praticata – riceviamo il Dono per eccellenza, Gesù Cristo.

Se dalla figura di Babbo Natale (originata dal Vescovo San Nicola) possiamo trarre un insegnamento – tutti, grandi e piccoli – è questo: meno regali da “fare” e “consumare”, più “doni” da condividere, riscoprendo la bellezza di sentirci “Fratelli tutti” (Papa Francesco). In questo modo siamo esortati a recuperare la bellezza di un Natale ormai sempre più “commerciale” e “scristianizzato”. Un altro modo di dire “regalo” e “dono” è il più desueto PRESENTE. I doni di Natale sono i “Presenti”, la nostra PRESENZA, il nostro ESSERCI per gli altri.”

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

3 × quattro =