Vesuvio: la Festa dei 5 sensi nell’incantevole Casa di Amelia

Teatro, danza, musica, buon cibo e la bellezza naturale del Parco Nazionale del Vesuvio

0
160
vesuvio

Sabato 14 settembre alle ore 21.00 presso la Casa di Amelia, nell’incantevole scenario del Parco Nazionale del Vesuvio, avrà luogo la Festa dei 5 sensi. Lo spettacolo realizzato dall’Apoteke dell’attore con la regia di Franco Cutolo e le gustose offerte gastronomiche della Casa di Amelia punteranno al totale coinvolgimento sensoriale degli spettatori. Tutto avverrà in una location immersa nella natura e avvolta nel fascino di una misteriosa leggenda.

Ti consigliamo questo approfondimento: Napoli tra storie e leggende

La Festa dei 5 sensi: il teatro totale di Franco Cutolo

VesuvioFranco Cutolo è un regista di pluriennale esperienza. Ha diretto molti noti artisti napoletani, come Isa Danieli, Peppe Barra, Sebastiano Somma, Monica Sarnelli. È fondatore dell’Apoteke dell’Attore e ideatore della Festa dei 5 sensi. Il regista ha dato interessanti anticipazioni sull’evento ai microfoni di Informa Press.

Franco, com’è nata l’idea della Festa dei 5 sensi?

“Nasce dal tentativo di perseguire il progetto del teatro totale, che è l’idea trainante della mia poetica. Noi dell’Apoteke dell’Attore realizzeremo un’installazione drammaturgica in uno spazio naturale bellissimo.
L’obiettivo della rappresentazione è quello di creare uno spettacolo in grado di utilizzare al meglio tutte le espressioni artistiche.”

Ti consigliamo questo approfondimento – Estate a Napoli 2019

Vesuvio: il programma della Festa dei 5 sensi

VesuvioCome si svolgerà la serata?

“Lo spettacolo si articolerà in tre momenti:

  • La Commedia dell’Arte, una forma di spettacolo dall’alto valore figurativo, ideale per i turisti stranieri che pur non comprendendo il dialetto potranno apprezzare la gestualità di Pulcinella;
  • La pantomima, una coreografia realizzata da un mimo sulla metamorfosi del baco in farfalla;
  • Un concerto di musica etnica, popolare e colta, un excursus su vari autori napoletani, da Paisiello a Viviani, da Totò a Pino Daniele e Federico Salvatore.

Il teatro, la danza e la musica interesseranno il senso della vista e dell’udito. Il momento gastronomico (la classica grigliata) coinvolgendo anche i sensi del gusto, dell’olfatto e del tatto, porterà alla totale realizzazione della Festa dei 5 Sensi.”

In scena, ci saranno attori e cantanti dell’Apoteke dell’Attore. Di cosa si tratta?

“L’Apoteke dell’attore è un contenitore per la produzione di spettacoli teatrali. Lo spirito è quello della “bottega” rinascimentale in cui si formavano i giovani apprendisti che seguivano la realizzazione dell’opera dei maestri. In questo senso, coloro che entrano nell’Apoteke sono affiancati da attori professionisti e/o di chiara fama. Riteniamo infatti che il mestiere dell’attore lo si impari facendolo.”

Vesuvio: la leggenda della vecchia fattucchiera

VesuvioPercorrendo il suggestivo sentiero della Riserva Tirone, sulla strada che porta al cratere del Vesuvio, è possibile sostare alla Casa di Amelia. La casa, ricavata all’interno di una delle casematte utilizzate come postazione antiaerea nella seconda guerra mondiale, è legata a un’intrigante leggenda.

Si racconta che, in seguito alla violenta eruzione del Vesuvio del 1858, un grido straziante di donna turbasse le notti degli abitanti della zona. Decisero di perlustrare l’area, per capire da dove provenisse quell’urlo, ma invano. Allora si rivolsero a una fattucchiera che viveva alle pendici del Vesuvio, la “vecchia ‘e Mattavona”. La donna, recatasi dove il lamento si sentiva più forte, pronunciò parole arcaiche e incomprensibili che misero fine all’inspiegabile fenomeno.

Ti consigliamo questo approfondimento – Festa dei Gigli: le origini e il presente di una tradizione secolare

La strega Amelia: omaggio della Disney a Napoli

VesuvioA questa mitica figura napoletana si ispirò il disegnatore americano Carl Barks. Nel 1961 diede vita ad Amelia, “la strega che ammalia”, celebre personaggio delle avventure di Zio Paperone. Amelia è una strega con lunghi capelli neri e un forte accento napoletano. Vive alle pendici del Vesuvio insieme al suo corvo Gennarino. Barks la disegnò attraente, ispirandosi a Sophia Loren e a Morticia Addams (forse anche a Gina Lollobrigida).

Arte, natura, storia, leggenda e ottimo cibo renderanno la Festa dei 5 sensi davvero imperdibile.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here