Acerra, medici non visitano il figlio 12enne svenuto: padre distrugge la vetrata dell’accettazione del Pronto Soccorso

0
952
Vetrata distrutta ospedale Acerra

Nel Pronto Soccorso dell’ospedale “Villa dei Fiori” di Acerra, vicino Napoli, un uomo ha distrutto le vetrate dell’accettazione. Voleva che i medici visitassero il figlio di 12 anni, svenuto. Il personale ha invitato l’uomo a recarsi presso l’Ospedale Santobono, data la giovane età del figlio. Ma questa risposta non è piaciuta, al tal punto che il vetro del punto di accettazione è stato letteralmente mandato in frantumi.

Ti consigliamo come approfondimento – Iran, arrestata italiana 30enne durante le proteste. Il grido d’aiuto del papà: “Vi prego, aiutateci!”

Vetrata distrutta ospedale Acerra: la vicenda

Vetrata distrutta ospedale AcerraVetrata distrutta ospedale Acerra – È successo, ancora una volta, in provincia di Napoli. Si tratta dell’ennesimo episodio di violenza nell’ambito ospedaliero. Nell’ultima vicenda, lo scenario è la clinica privata “Villa dei Fiori” di Acerra, nell’hinterland partenopeo. Un uomo è arrivato in Pronto Soccorso insieme al proprio figlio, di 12 anni, privo di sensi in quanto svenuto. Subito dopo essersi presentato, è stato invitato dal personale sanitario a lasciare la struttura e a recarsi presso l’Ospedale Santobono, data la giovane età del figlio.

Purtroppo, sono bastate quelle parole a far degenerare totalmente la situazione. In men che non si dica, l’uomo si è scaraventato contro la vetrata del punto di accettazione. Ha iniziato a sferrare diversi pugni, distruggendo letteralmente la vetrata divisoria. I sanitari presenti sul posto hanno così iniziato a chiamare le Forze dell’Ordine, ma invano. Al loro arrivo, infatti, l’uomo era già scappato via, evitando quindi le conseguenze della denuncia.

Ti consigliamo come approfondimento – Gf Vip: gnogna social per gli atti di bullismo contro Bellavia. Il programma rischia di chiudere prima

Vetrata distrutta ospedale Acerra: “Non tolleriamo più lavorare in trincea!”

Vetrata distrutta ospedale AcerraVetrata distrutta ospedale Acerra – Giunti sul posto dell’accaduto, gli Agenti di Polizia della stazione di Acerra hanno iniziato a raccogliere testimonianze. Ora sono a lavoro per poter trovare il colpevole, con l’ausilio delle immagini di videosorveglianza della clinica.

Questo episodio differisce, di poche ore, da quello accaduto poche ore prima presso l’Ospedale del Mare. Nell’occasione, alcune persone hanno rifiutato di effettuare il tampone obbligatorio per l’ingresso nella struttura ospedaliera. Subito dopo, hanno assaltato un infermiere, picchiandolo con pugni e gomitate.

Le immagini della devastazione dell’accettazione della clinica privata “Villa dei Fiori” di Acerra sono state pubblicate su Facebook. A condividere le foto è stata l’associazione “Nessuno tocchi Ippocrate”, la quale da sempre segnala episodi di violenza negli ospedali e sulle ambulanze. “Non tolleriamo più di lavorare in trincea”, ha commentato Manuel Ruggiero, presidente dell’associazione. Ogni giorno, infatti, sulla pagina social dell’organizzazione no-profit vengono pubblicati racconti e scene delle aggressioni. In uno degli ultimi post si legge che dall’inizio del 2022 sono ben 50 gli episodi di violenza avvenuti nei nosocomi campani.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

13 − 2 =